L’importanza di una buona igiene orale

L’importanza di una buona igiene orale

Tutti vorremmo sfoggiare un sorriso smagliante, ma per avere denti sani e belli è fondamentale curare correttamente l’igiene orale. La profilassi è la regola d’oro per una buona salute dentale.
Ogni anno il 25 settembre si tiene una giornata di sensibilizzazione dedicata alle malattie dei denti, del cavo orale e della mascella, ponendo in primo piano la prevenzione dentaria. L’igiene orale, infatti, è indispensabile per avere denti belli e soprattutto sani a lungo negli anni: per questo va curata sistematicamente, e non solo in occasione di questo evento.

Regole da osservare a casa

Numerose patologie dentali, come le infiammazioni gengivali, la parodontite (infiammazione batterica dell’apparato di sostegno dei denti) e la carie sono causate dalla placca dentale, una patina che si deposita sulla superficie dei denti, su cui si sviluppano i batteri. Per questo è fondamentale rimuovere regolarmente la placca dai denti. A casa e nella vita quotidiana ciascuno di noi può contribuire in prima persona a una buona igiene orale. In primo luogo è bene lavare i denti almeno due volte al giorno, mattina e sera. Durante la pausa pranzo, se non si ha modo di usare lo spazzolino, si può ricorrere ad esempio a un collutorio al fluoro o a una gomma da masticare per l’igiene dentale. Per la cura quotidiana dei denti e del cavo orale è importante anche…

  • … utilizzare tutti i giorni un dentifricio a base di fluoro,
  • … pulire gli spazi fra i denti con filo interdentale, bastoncini o spazzolini interdentali (a seconda delle proprie preferenze). Per qualsiasi domanda sull’uso corretto di questi strumenti è possibile rivolgersi all’igienista dentale.
  • … dedicarsi alla pulizia della lingua,
  • … utilizzare tutte le settimane un gel al fluoro per prevenire la carie. Se si usa quotidianamente un collutorio, si può fare a meno del gel al fluoro.

Consigli per i bambini

  • Se non sono ancora spuntati i denti da latte, dopo l’allattamento al seno o con biberon si raccomanda di pulire delicatamente le gengive del bambino con un panno umido e ovviamente sterile, allo scopo di prevenire la formazione della placca.
  • Se sono già comparsi i primi dentini, è bene pulirli una volta al giorno con uno spazzolino specifico per bambini. Non appena spuntano i molari, la pulizia va effettuata due volte al giorno.
  • Esistono inoltre dentifrici speciali che contengono le sostanze più indicate per ogni fascia d’età. Alcune indicazioni sull’uso dei dentifrici a base di fluoro: dalla comparsa del primo dente da latte, utilizzare un dentifricio specifico per bambini con 500 ppm di fluoro. A partire dai 6 anni di età circa (eruzione dei denti permanenti), passare a un dentifricio con una quantità di fluoro fino a 1500 ppm. Per eventuali domande, i genitori possono rivolgersi al dentista o al pediatra.
  • Anche lo spazzolino va cambiato regolarmente e bisogna sempre accertarsi che il nuovo modello sia adatto all’età del proprio figlio. Quando si tratta di scegliere il colore e l’aspetto dello spazzolino da denti, è importante coinvolgere il bambino.
  • I genitori devono insegnare ai figli la tecnica di pulizia corretta, anche in modo divertente, ad esempio con una canzone o una storia. Soprattutto i molari vengono spesso trascurati durante la pulizia, ed è proprio lì che si forma più facilmente la carie.
  • Nei limiti del possibile, è meglio evitare il consumo di alimenti appiccicosi e di bevande acide, che contengono principalmente zucchero e attaccano la superficie e lo smalto dei denti.

Controlli dal dentista

In genere, l’età giusta per la prima visita dal dentista è intorno ai due anni; il momento preciso, in ogni caso, va concordato con il pediatra.

Per giovani e adulti, oltre alla normale profilassi a casa si consiglia di effettuare una o due volte l’anno una pulizia professionale dall’igienista dentale, abbinata a una visita di controllo dal dentista. L’intervallo tra una pulizia e l’altra va concordato con l’igienista dentale e in genere varia da 6 a 12 mesi. Così si potrà mantenere il cavo orale in perfetta salute.

Assicurazione per le cure dentarie DENTA

Talvolta le visite dal dentista possono essere associate anche a costi notevoli. Con DENTA, SWICA alleggerisce questi oneri finanziari partecipando per esempio ai costi per:
  • le visite di controllo
  • l’igiene dentale
  • le cure dentarie

Informazione sulla correzione della posizione dei denti

Sapevate che SWICA, con l’assicurazione per le cure dentarie DENTA e COMPLETA TOP, vi sostiene con un contributo per la correzione della posizione dei denti fino al 25° anno d’età?*

*Cliccate qui per maggiori dettagli


12.01.2022
Per ulteriori domande sulla salute gli assicurati SWICA possono avvalersi della consulenza gratuita di telemedicina di santé24 telefonando al numero +41 44 404 86 86. Grazie all’autorizzazione all’esercizio i medici di santé24 possono fornire anche altre prestazioni mediche agli assicurati con quadri clinici adatti alla telemedicina. L’app medica BENECURA permette agli assicurati SWICA di eseguire un SymptomCheck digitale e ricevere raccomandazioni su come procedere. In caso di contatto con santé24, il cliente decide di volta in volta se fornire a santé24 l’accesso alle informazioni sul suo stato di salute fornite nel SymptomCheck.