Consulenza LiveChat

La consigliano volentieri personalmente.

Da lunedì a venerdì: 18.30 – 21.30

Sabato: 8.00 – 17.30

IT-Leider steht der Chat gerade nicht zur Verfügung Richiamare & contatto

A vostra disposizione 24 ore su 24

Servizio clienti 7x24

Consulenza sulla salute sante24

Sede nelle vicinanze

SWICA Direzione generale Winterthur

Calcolatore dei premi

Cadono i capelli: che cosa si può fare?

Se vediamo che la spazzola, il filtro della doccia e il cuscino sono pieni di capelli, può capitare di chiederci se non ne stiamo forse perdendo troppi. La caduta dei capelli è tuttavia un fenomeno del tutto naturale perché i capelli che cadono, in genere, ricrescono. Ma quando possiamo considerarla normale e che cosa possiamo fare se invece è eccessiva?

Molte persone si lasciano prendere dall’ansia quando pettinandosi vedono la spazzola riempirsi di capelli. La perdita di capelli viene di regola considerata eccessiva quando cadono più di 100 capelli al giorno. Questa indicazione non deve però essere generalizzata, in quanto l’elemento determinante è rappresentato dal ciclo di vita del capello: ogni due-sei anni un capello cade e uno nuovo cresce. Tuttavia questo processo si differenzia da individuo a individuo, proprio come la quantità di capelli.

Caduta dei capelli ereditaria
Soprattutto con l’avanzare dell’età, a causa dell’influenza degli ormoni, molte persone tendono a perdere i capelli. In particolare gli uomini presentano una predisposizione genetica alla perdita di capelli, che e a volte può verificarsi già in giovane età. Il motivo è la sensibilità dei bulbi piliferi (radici dei capelli) agli ormoni sessuali maschili, i cosiddetti androgeni.

Cause psicologiche o fisiche
All’origine di un’eccessiva caduta dei capelli possono esserci anche altri fattori. Tra cui le carenze di vitamine e ferro, lo stress, un’alimentazione scorretta o unilaterale (specialmente nel caso di cure del digiuno) nonché le disfunzioni tiroidee e l’assunzione di determinati farmaci. Anche la stagione gioca un ruolo fondamentale: in primavera e in autunno molte persone perdono più capelli del solito. Generalmente la situazione si riassesta spontaneamente.

Il test della ciocca
Con un semplice test è possibile scoprire se i capelli si staccano troppo facilmente. Con due dita si prende una ciocca di capelli e si tira leggermente; se ripetendo questa operazione in più punti si verifica ogni volta un distacco di capelli, potrebbe essere un segno di qualcosa che non va. Chi per un periodo prolungato ha la sensazione di perdere più capelli del solito, dovrebbe cercarne la causa rivolgendosi a un dertmatologo.

Possibili trattamenti
Se la caduta eccessiva di capelli è stata confermata da un medico, le possibilità di trattamento sono varie. Per gli uomini può essere utile la finasteride in compresse. Si tratta di un principio attivo che induce il corpo a produrre una minore quantità di testosterone, un ormone che costituisce una possibile concausa nella caduta dei capelli. In alcuni casi questo principio attivo determina però una perdita della libido. Le donne devono evitare di utilizzarlo: in casi estremi potrebbe addirittura causare infertilità. In alternativa, sia gli uomini che le donne possono sottoporsi a un trattamento con il minoxidil. I preparati di minoxidil sono destinati a un impiego per via topica e si trovano in forma di spray o schiuma.

30.11.2016

indietro