Cybercrimine
Phishing: circolano e-mail fraudolente di SWICA

SWICA sta ricevendo un numero crescente di segnalazioni di clienti e di terzi che hanno subito cosiddetti «attacchi di phishing». Tutte queste persone hanno ricevuto e-mail apparentemente inviate da SWICA in cui veniva chiesto loro di fornire i loro dati personali per ricevere un rimborso. Si tratta di un tentativo fraudolento di accedere a dati sensibili.

Attualmente le segnalazioni di e-mail di phishing che imitano l’immagine di SWICA sono in aumento. Ai destinatari viene promesso un rimborso dall’assicurazione se aprono un link per aggiornare i loro dati personali (come nell’esempio qui sotto).
Cliccando sul link, si apre una pagina di login contraffatta per il portale per la clientela mySWICA. Segue la richiesta di inserire il nome utente e la password e, potenzialmente, anche i dati della carta di credito. SWICA sconsiglia vivamente di aprire questo link.

Cosa può fare chi ha cliccato sul link e inserito i dati?

Se avete già risposto alle richieste dei truffatori e inserito il vostro nome utente e la vostra password, dovreste cambiare la password su mySWICA (e per tutti i servizi per i quali è stata utilizzata la stessa password) il prima possibile. Aprite l’app o la versione web e cliccate su «Problemi di accesso?». A questo punto potete ripristinare la vostra password. Da qui potete accedere direttamente al suo ripristino. L’accesso avviene sempre con un’autenticazione a due fattori tramite SMS o, se avete uno smartphone, anche tramite biometria (riconoscimento facciale o impronta digitale).
Se avete fornito i dati della vostra carta di credito, tenete sotto controllo le transazioni sulla vostra carta di credito e se necessario bloccatela subito presso il fornitore che l’ha emessa.

Consigli per proteggersi

  • Di regola è meglio non fidarsi mai di nessuna e-mail. Considerate sempre che il messaggio potrebbe anche non provenire da SWICA. Verificate l’indirizzo internet prima di cliccare su un link o compilare un formulario. Se il dominio che compare nella finestra del browser non è swica.ch o myswica.ch, si tratta probabilmente di un tentativo di truffa.
  • Diffidate dell’oggetto «Lei ha un rimborso in sospeso da parte di SWICA» e delle richieste di dati sensibili (richiesta di pagamento, informazioni sul conto, password, ecc.). mySWICA non vi chiede mai informazioni sui pagamenti.
  • SWICA riserva una grande attenzione alla protezione dei dati. In caso di incertezza, telefonate al servizio clientela di SWICA (0800 80 90 80) o inoltrate l’e-mail alla vostra agenzia SWICA segnalando il caso e chiedendo se SWICA è veramente il mittente dell’e-mail.

Che cosa significa phishing?

Con il phishing vengono sottratti con l’inganno dati personali (come password o numeri di carte di credito) utilizzando e-mail o siti internet fraudolenti. I truffatori fingono ad esempio di essere dell’ufficio delle imposte, di una banca, della polizia o, come nel nostro caso, di un’assicurazione. L’identità (contraffatta) ritenuta attendibile fa sì che il destinatario non sospetti nulla e quindi consenta ai cybercriminali di entrare in possesso di dati sensibili.

Servizio clientela telefonico 7x24

Il servizio clientela telefonico è a vostra disposizione in qualsiasi momento, anche dopo l’orario di apertura generale e nei fine settimana. Numero gratuito 7x24: 0800 80 90 80

Facebook    Instagram          LinkedIn     Youtube     Twitter