Psicoterapeuti: informazioni sull’assicurazione malattia SWICA

Infopoint per psicoterapeuti/e

SWICA si impegna ad aiutare le persone assicurate con problemi psichici ad avere un accesso più semplice e rapido alla psicoterapia con terapeuti qualificati. Con l’inclusione della psicoterapia praticata da psicologi nell’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (AOMS) il legislatore ha facilitato l’accesso a prestazioni psicoterapeutiche di qualità accertata e a prezzi accessibili per tutte le persone assicurate.

A seguito della modifica della legge, SWICA si impegna a favore di un passaggio ineccepibile delle prestazioni di psicoterapia dall’assicurazione complementare all’assicurazione di base. Vi preghiamo di informare i vostri pazienti prima della cura in merito al cambiamento nell’assunzione dei costi.
Dal 1° luglio 2022 le prestazioni di psicoterapia praticata da psicologici verranno rimborsate dall’assicurazione obbligatoria per le cure medico-sanitarie (AOMS). Se come psicoterapeuti soddisfate i presupposti necessari e avete ricevuto l’autorizzazione alla fatturazione secondo la legge sull’assicurazione malattie (LAMal) (per es. disponete di un numero RCC valido), SWICA verificherà le vostre fatture secondo le disposizioni di legge e provvederà al rimborso.
Il legislatore ha previsto un periodo di transizione fino al 31 dicembre 2022 per il passaggio dall’attuale modello di delega a quello nuovo della prescrizione. Fino al 31 dicembre 2022, se i presupposti LAMal non saranno ancora stati soddisfatti, SWICA rimborserà le prestazioni nel quadro delle assicurazioni complementari.

Dal 1° gennaio 2023, SWICA rimborserà le prestazioni esclusivamente secondo la LAMal in base al nuovo modello della prescrizione.
Dato che a partire dal 1° luglio 2022 la psicoterapia praticata da psicologi sarà una prestazione obbligatoria LAMal, da quel momento le prestazioni non rientreranno più nelle assicurazioni complementari. Ai sensi dell’art. 44 cpv. 1 LAMal (Protezione tariffale) non possono essere richiesti rimborsi superiori alle tariffe LAMal in vigore.
Per un eventuale supporto nell’attuazione delle modifiche legislative e nella presentazione tempestiva della richiesta di autorizzazione LAMal / del numero RCC, vi invitiamo a rivolgervi alla vostra associazione di categoria.

Modulo di contatto

* Immissione obbligatoria