contratti con gli ospedali

SWICA rinegozia i contratti con gli ospedali

Le mutate esigenze dei clienti, la crescente pressione sui costi e i requisiti più severi dettati dall’autorità di vigilanza Finma rendono necessaria la contrattazione di nuovi contratti tra le assicurazioni complementari e gli ospedali. Per questo anche SWICA sta rinegoziando i contratti per le assicurazioni private e semiprivate. L’obiettivo è di concludere le trattative entro l’inizio del 2024.
L’obiettivo dei nuovi contratti è di aumentare la trasparenza e la tracciabilità delle prestazioni fatturate nei reparti ospedalieri privati e semiprivati. I clienti e gli assicuratori devono poter comprendere quali prestazioni non vengono coperte dall’assicurazione base e quali prestazioni aggiuntive vengono fatturate. In questo modo SWICA non solo va incontro a un’esigenza dei clienti, ma soddisfa anche i nuovi requisiti posti dall’autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari Finma. Quest’ultima infatti durante i controlli in loco nel 2020 aveva rilevato un potenziale di ottimizzazione presso diversi assicuratori e aveva richiesto che le prestazioni supplementari fossero riportate in modo dettagliato al fine di poter essere monitorate meglio.

Base per ulteriori opzioni e servizi aggiuntivi

I nuovi contratti di SWICA si basano sugli 11 principi per un meccanismo tariffario moderno, sviluppato dall’Associazione Svizzera d’Assicurazioni (ASA) in collaborazione con i suoi membri. Inoltre i contratti saranno elaborati in modo da poter includere i nuovi prodotti sviluppati. Ad esempio SWICA sta valutando con alcune cliniche offerte che forniscono ulteriori opzioni anche per quanto riguarda gli interventi ambulatoriali. Con i nuovi contratti SWICA ha nel contempo come obiettivo la riduzione dei premi a lungo termine e quindi la possibilità di diventare ancora più interessante per i clienti. «Anche in futuro vorremmo rimanere l’assicurazione malattia con i clienti più soddisfatti», dice Daniel Rochat, membro del Comitato direttivo di SWICA, che in quanto responsabile del reparto Prestazioni e medicina conduce le trattative con i fornitori di prestazioni.

Trovare buone soluzioni in caso di assenza di contratto

Come sempre SWICA si impegna per realizzare una collaborazione con i fornitori di prestazioni in un’ottica di partenariato, equa e orientata a trovare soluzioni. «Le trattative tariffarie tra le assicurazioni complementari e gli ospedali saranno impegnative, poiché anche i cantoni, che assumono una parte delle prestazioni stazionarie nell’assicurazione di base, prestano sempre maggiore attenzione all’efficienza dei costi», dice Daniel Rochat. SWICA non esclude neanche che le trattative con alcuni ospedali potrebbero concludersi – si spera solo temporaneamente – con un nulla di fatto, e in tal caso l’assenza di un contratto metterebbe a rischio la copertura integrale dei costi per eventuali interventi chirurgici. In determinati casi SWICA contatterà i clienti interessati in modo proattivo per cercare con loro una buona soluzione per ogni intervento stazionario.

SWICA ha disdetto i primi contratti in giugno 2021; entro l’inizio del 2022 dovrebbero essere rinnovati. Altri ospedali seguiranno nel corso dei prossimi tre anni, quindi entro l’inizio del 2024 tutti i contratti dovrebbero essere stati rinegoziati. Attualmente SWICA ha circa 200 000 clienti con un’assicurazione ospedaliera per trattamenti in reparto privato o semiprivato.
L'Organizzazione sanitaria SWICA, con circa 1,5 milioni di assicurati e circa 27'000 clienti aziendali è una delle maggiori assicurazioni malattia e infortunio della Svizzera con un volume di premi di 5,0 miliardi di franchi. L'offerta è diretta a clienti privati e aziende e presenta una copertura assicurativa completa per costi di cura e perdita di salario in caso di malattia e infortunio. SWICA è un partner della salute che punta, con una qualità di servizi superiore alla media, su un'offerta di prestazioni di elevata qualità. SWICA ha la sua sede centrale a Winterthur ed è attiva in tutta la Svizzera.

Seguiteci anche sui nostri Social Media.

Facebook    Instagram     Xing     LinkedIn     Youtube     Twitter

Silvia Schnidrig
Responsabile Comunicazione aziendale Addetta stampa
Telefono +41 52 244 28 38 
Modulo di contatto