Il lato in ombra dell'estate

Finalmente le vacanze estive! In queste belle giornate trascorriamo il nostro tempo libero preferibilmente all'aperto. Facendo il bagno, jogging o passeggiate, quando il sole splende così fortemente, è importante non solo proteggere la pelle, ma anche la testa – soprattutto per i bambini.
Chi ha trascorso tutta la giornata sotto la calura del sole e alla sera ha mal di testa o nausea, è un segno tipico d'insolazione. Questo si verifica quando la testa viene esposta a un calore eccessivo, che comporta un accumulo di calore che irrita le meningi. Specialmente con i bambini piccoli, nei primi anni di vita, ciò può accadere rapidamente perché la scatola cranica è ancora sottile e si hanno ancora pochi capelli sulla testa. I neonati e i bambini piccoli possono avere diversi segni premonitori che indicano il pericolo d'insolazione. Spesso sono inquieti e irascibili e la loro testa diventa rossa e calda.

Da fastidioso fino a rischio per la vita

Tali malanni si presentano con diversi livelli di gravità, dall'insolazione a un esaurimento da calore fino al colpo di calore (sindrome di ipertermia). Mentre i disturbi di un'insolazione per lo più passano da soli bevendo molto e con una buona dormita, il colpo di sole in una forma estrema costituisce un'emergenza medica. Lo stadio iniziale è l'esaurimento da calore: vi è già un surriscaldamento e la temperatura del corpo sale da 37 fino a 40 gradi (misurazione rettale). Oltre ai sintomi di un'insolazione possono verificarsi febbre, nausea, malessere, disturbi visivi, rapida frequenza cardiaca, pressione sanguigna bassa fino allo stato di incoscienza. Nel caso di un colpo di calore la temperatura del corpo sale oltre i 40 gradi, che corrisponde ad una situazione di pericolo di vita. Ulteriori sintomi sono crampi, pelle calda e secca, respirazione rapida e superficiale, forte stordimento e in parte anche allucinazioni.

Ecco come reagire se si sospetta un colpo di calore:

  • Chiamare il medico di pronto soccorso e descrivere la situazione.
  • Portare la persona in un luogo ombreggiato e fresco.
  • Mettere la persona in una posizione semi-seduta, in modo che la testa sia rialzata. Se la persona è incosciente e respira, si può metterla in posizione laterale stabile.
  • Tenere la persona sotto osservazione e controllare la respirazione e il polso.
  • Il corpo surriscaldato dovrebbe essere raffreddato. Può essere d'aiuto aprire un po' gli abiti, fare aria o mettere panni freddi.

Le teste sagge si proteggono – anche dal sole

Affinché tutto questo non avvenga, si dovrebbe proteggere la propria testa e quella dei bambini con un copricapo chiaro. Non importa che tipo di attività esercitate all'aperto: evitate il sole cocente tra le ore 11 e la 15 o state prevalentemente all'ombra. Bevete regolarmente e preoccupatevi che anche i bambini assumano sempre molti liquidi.


26.07.2017

Per ulteriori domande sulla salute gli assicurati SWICA possono avvalersi della consulenza gratuita di telemedicina di santé24 telefonando al numero +41 44 404 86 86. Grazie all’autorizzazione all’esercizio i medici di santé24 possono fornire anche altre prestazioni mediche agli assicurati con quadri clinici adatti alla telemedicina. L’app medica BENECURA permette agli assicurati SWICA di eseguire un SymptomCheck digitale e ricevere raccomandazioni su come procedere. In caso di contatto con santé24, il cliente decide di volta in volta se fornire a santé24 l’accesso alle informazioni sul suo stato di salute fornite nel SymptomCheck.