Lo sport durante l’allattamento

Dopo la gravidanza, molte donne desiderano tornare presto in forma o dedicarsi al loro sport preferito. Ma l’attività fisica è indicata durante l’allattamento? Quando è opportuno praticarla e a cosa bisogna prestare attenzione? Per conoscere le risposte, leggete i nostri consigli.

Abbinata ad un'alimentazione sana ed equilibrata, durante l'allattamento è importante anche l'attività sportiva. Una regolare attività fisica apporta numerosi benefici alla salute, anche durante l'allattamento. Tuttavia è importante non sovraccaricare il corpo con l'attività sportiva.

Gli sport che richiedono un grande sforzo fisico o performance elevate, in alcuni casi isolati, possono creare problemi nel periodo dell'allattamento. È questo il caso dell’attività anaerobica, tipica ad es. della maratona, che a causa dell’intenso lavoro muscolare favorisce la produzione di acido lattico. Quest’ultimo, trasportato attraverso il sangue, finisce nel latte materno rendendolo acido e amaro. Il bambino, abituato al sapore dolce, potrebbe non gradirlo.

 

Il momento giusto

Il momento ideale per riprendere a fare sport con regolarità dopo il parto dipende dalla costituzione fisica, dalle condizioni di salute della neomamma e dalle abitudini sportive avute prima e durante la gravidanza. Il corpo, tuttavia, dopo il parto ha bisogno di una fase di riposo, poiché legamenti e tessuti sono indeboliti dalla gravidanza e anche il pavimento pelvico deve recuperare tonicità. Prendetevi quindi tutto il tempo necessario. I medici raccomandano generalmente di aspettare circa sei settimane dopo il parto per riprendere le attività sportive.

 

Discipline sportive idonee

Per rimettervi in forma dopo il parto, le attività più indicate sono walking, jogging leggero, pattinaggio a rotelle e nuoto. Anche la bicicletta è un’opzione valida, purché non stiate sedute sulla sella troppo piegate in avanti, altrimenti rischiate di sovraccaricare il pavimento pelvico. Per un training muscolare mirato si consiglia la ginnastica post-parto.

 

Consigli

  • Praticate uno sport leggero più volte alla settimana piuttosto che dare fondo alle vostre energie con un solo allenamento.
  • Indossate un reggiseno sportivo che dia un buon sostegno senza comprimere né sfregare. Fate in modo di non irritare i capezzoli durante gli esercizi.
  • Bere a sufficienza è sempre importante, ma nella pratica dello sport è particolarmente importante un adeguato approvvigionamento di liquidi e minerali.
  • Facendo la doccia dopo lo sport prestate particolare attenzione a lavare bene i seni. Il sudore dà ai capezzoli un sapore di salato che potrebbe non piacere al bambino.


28.05.2019

Per ulteriori domande sulla salute e sull’alimentazione del bambino gli assicurati SWICA possono avvalersi della consulenza gratuita di telemedicina di santé24 telefonando al numero +41 44 404 86 86. Grazie all’autorizzazione all’esercizio i medici di santé24 possono fornire anche altre prestazioni mediche agli assicurati con quadri clinici adatti alla telemedicina. L’app medica BENECURA permette agli assicurati SWICA di eseguire un SymptomCheck digitale e ricevere raccomandazioni su come procedere. In caso di contatto con santé24, il cliente decide di volta in volta se fornire a santé24 l’accesso alle informazioni sul suo stato di salute fornite nel SymptomCheck.