Aumentare la produttività con il power nap

Tutti conosciamo questa sensazione: appena tornati davanti al computer dopo la pausa pranzo sentiamo gli occhi che si stanno per chiudere. In questi casi sarebbe perfetto potersi concedere un sonnellino pomeridiano. E leggendo l’articolo scoprirete anche le ragioni per cui è addirittura consigliabile.

Il lavoro quotidiano può generare stress e stanchezza. Quando le mansioni da svolgere si susseguono senza sosta una dopo l’altra, la concentrazione tende a diminuire nel corso della giornata. Soprattutto di pomeriggio, sono tante le persone che avvertono un calo di prestazione e sognano un comodo letto. Il power nap, così viene definito oggi il sonnellino pomeridiano, può essere di grande aiuto. Anche l’Ufficio svizzero per la prevenzione degli infortuni (upi) lo consiglia in caso di stanchezza.

 

Come funziona il power nap

Il power nap consiste nel dormire per 15 o 30 minuti al massimo. La durata del riposo non va prolungata oltre per evitare di entrare in uno stato di sonno profondo dal quale sarebbe molto più faticoso risvegliarsi. È consigliabile puntare una sveglia e fare qualche esercizio di stretching al risveglio.

Il power nap aumenta il rendimento, riduce lo stress e mette di buon umore. L’attenzione e la memoria migliorano. Il breve sonnellino rigenerante si riflette positivamente anche sulla salute e protegge in particolare il sistema cardiocircolatorio.

Importante: il power nap non può sostituire il sonno notturno, le cui ore non devono pertanto essere ridotte.

 

Consigli per addormentarsi

A molti risulta difficile dormire di giorno. Tuttavia è possibile esercitarsi per riuscire ad addormentarsi.

  • Preparatevi mentalmente al power nap e rilassate lingua e mandibola. Con questa tecnica si interrompe il flusso di pensieri.

  • Cercate un ambiente adeguato e una posizione comoda. In questo modo intensificate l’effetto del power nap e i muscoli si rilassano.

  • Oscurate l’ambiente o altrimenti, se il posto non lo consente, indossate delle mascherine per dormire.

  • Fate in modo da evitare qualsiasi tipo di disturbo o rumore. Per molte persone un valido aiuto è rappresentato dalla musica di rilassamento.
  • Provate il metodo di respirazione 3-3-6: inalare dal naso per circa tre secondi e trattenere il respiro per circa tre secondi a livello addominale, dopodiché espellere dolcemente l’aria per sei secondi attraverso la bocca. Modificando la respirazione si modifica automaticamente la frequenza cardiaca.



06.04.2016

Per ulteriori domande sulla salute gli assicurati SWICA possono avvalersi della consulenza gratuita di telemedicina di santé24 telefonando al numero +41 44 404 86 86. Grazie all’autorizzazione all’esercizio i medici di santé24 possono fornire anche altre prestazioni mediche agli assicurati con quadri clinici adatti alla telemedicina. L’app medica BENECURA permette agli assicurati SWICA di eseguire un SymptomCheck digitale e ricevere raccomandazioni su come procedere. In caso di contatto con santé24, il cliente decide di volta in volta se fornire a santé24 l’accesso alle informazioni sul suo stato di salute fornite nel SymptomCheck.