Come sfuggire al winter blues

Come sfuggire al winter blues

Non appena sopraggiunge l’inverno e le temperature si abbassano anche il nostro umore, puntualmente, scende al minimo. Giornate buie, fredde e sempre grigie: è normale che l’umore ne risenta. Ecco, di seguito, alcune informazioni sulla depressione invernale e dei consigli per prevenirla.
Vi sentite stanchi anche se dormite a sufficienza? Siete apatici e senza energia eppure avete riposato abbastanza? Anche l’attuale situazione legata al coronavirus non aiuta a migliorare il vostro stato d’animo, e in ogni caso al momento non siete molto in vena di contatti sociali?

Tutti questi possono essere sintomi del winter blues, disturbo dell’umore innescato dalla mancanza di luce solare, dalla ridotta intensità della luce, dalle temperature in discesa e dalle giornate invernali più corte. Eccone la spiegazione medica: quando diminuiscono le ore di luce il nostro corpo reagisce producendo una minore quantità dell’ormone serotonina, noto anche come ormone della felicità, e una maggiore quantità dell’ormone melatonina, noto anche come ormone del sonno. Questo cambiamento nel metabolismo può mettere a dura prova il nostro naturale equilibrio.

Come contrastare il winter blues

Bisogna ricostruire il proprio equilibrio facendo regolarmente movimento all’aria aperta, anche quando è brutto tempo. Le giornate invernali nuvolose sono comunque più ricche di luce rispetto ad una camera illuminata a giorno. Inoltre è risaputo che l’attività fisica riattiva il metabolismo mentre i contatti sociali ci fanno dimenticare la malinconia stagionale. In tempi di coronavirus gli incontri di persona con parenti e amici sono difficili da realizzare, tuttavia non bisogna rinunciarvi completamente. Provate ad esempio con un incontro virtuale. «Datevi appuntamento per un caffè tramite videochiamata o telefonate regolarmente ai vostri cari», consiglia la dott. med. Silke Schmitt Oggier, responsabile medico di santé24. «In questo modo potrete risollevare il vostro umore»

Trattamento della depressione invernale

Se però la situazione tende ad aggravarsi e i sintomi diventano più acuti e persistenti allora non si tratta più di winter blues ma di una patologia specifica e più importante chiamata depressione invernale (disordine affettivo stagionale). Questa forma di depressione può essere curata solo rivolgendosi ad un esperto.
Datevi appuntamento per un caffè tramite videochiamata o telefonate regolarmente ai vostri cari. Dr. Silke Schmitt Oggier, responsabile medico presso santé24

Un aspetto fondamentale nel trattamento della depressione invernale (indipendentemente dalla sua gravità) è la fototerapia. Questa terapia, che consiste nell’esposizione a un lampada terapeutica (molto più luminosa delle comuni lampade) per almeno 30 minuti al giorno a una distanza di circa 50 cm, consente di fare il pieno di luce necessaria. Anche l’estratto di iperico, una pianta officinale, viene utilizzato con successo nella cura della depressione invernale. Nel caso in cui sia la fototerapia che l’estratto di iperico non fossero efficaci si dovrà forse ricorrere alla terapia farmacologica.

Consulenza psicologica

Paure e preoccupazioni? SWICA offre ai suoi clienti una consulenza psicologica gratuita da parte di medici e psicologi del servizio di telemedicina santé24. Chiamate santé24 (telefono +41 44 404 86 86) per fissare un appuntamento.


25.11.2020
Per ulteriori domande sulla salute gli assicurati SWICA possono avvalersi della consulenza gratuita di telemedicina di santé24 telefonando al numero +41 44 404 86 86. Grazie all’autorizzazione all’esercizio i medici di santé24 possono fornire anche altre prestazioni mediche agli assicurati con quadri clinici adatti alla telemedicina. L’app medica BENECURA permette agli assicurati SWICA di eseguire un SymptomCheck digitale e ricevere raccomandazioni su come procedere. In caso di contatto con santé24, il cliente decide di volta in volta se fornire a santé24 l’accesso alle informazioni sul suo stato di salute fornite nel SymptomCheck.