Raggiungere i propri obiettivi di rinuncia

Poco importa se si tratta di alcol, zuccheri o carne: per la maggior parte di noi c'è qualcosa a cui è difficile resistere. Il periodo della Quaresima si presta molto bene per provare a imporsi una privazione e ripensare le proprie abitudini alimentari.

Con il mercoledì delle Ceneri il prossimo 6 marzo per i cristiani inizia la Quaresima. Ma la rinuncia e il digiuno legati per tradizione alla Quaresima sono molto più di un semplice rituale religioso. Oggigiorno molte persone si privano appositamente di qualcosa per il bene della propria salute. In cima alla lista figurano dolci, sigarette e alcol. Lo scopo consiste nel rigenerare corpo e spirito e nel raggiungere di nuovo una corretta percezione della fame e della sazietà. Qui di seguito vi sveliamo alcuni accorgimenti per centrare gli obiettivi personali di astinenza.

 

Rinunciare all'alcol

A chi beve alcol regolarmente una pausa fa molto bene. Gli effetti positivi vanno da una possibile perdita di peso a meno attacchi di fame, a una migliore qualità del sonno fino a un rafforzamento del sistema immunitario. L'astinenza è più facile da rispettare se non si tengono bevande alcoliche in casa o, almeno, se non le si conserva a portata di mano. Durante il periodo di astinenza il luogo migliore per le scorte è la cantina. E se in un'occasione di festa non volete rinunciare a un brindisi in compagnia potete optare per una birra senza alcol o uno spumante analcolico. Inoltre quando si esce la sera è possibile ordinare un buon mocktail (cocktail senza alcol). In generale vale la pena adottare la stessa attitudine utile con una fetta di torta: riflettete se volete veramente concedervi un bicchiere di alcol o se riuscite a farne a meno! E visto che chi si mette al volante non beve, proponetevi come guidatore, così non cadrete in tentazione.

 

Rinunciare ai dolci

La Quaresima è l'occasione ideale per rinunciare a cioccolato e biscotti vari, riducendo così a lungo termine il consumo di zuccheri. Anche per questo obiettivo di astinenza vale la seguente regola: è meglio non averne in casa perché altrimenti si rischia di cedere alla brama. Inoltre per evitare di rifornirsi al chiosco più vicino al primo attacco di fame è importante non solo curare un'alimentazione equilibrata e sana ma anche dormire a sufficienza. Infatti una carenza di sostanze nutritive o di sonno può causare attacchi di fame, da evitare accuratamente in questo periodo. Infine spesso un motivo che induce a mettere sotto i denti un pezzo di cioccolato è la noia. La prossima volta che vi viene voglia di dolce riflettete quindi sul motivo e nel dubbio seguite il motto: niente dolci ma un po' di svago e divertimento!

 

Rinunciare alla carne

Gli svizzeri mangiano in media 780 grammi di carne e salumi di vario tipo alla settimana. A dire il vero l'Ufficio federale della sanità pubblica ne consiglia soltanto 240 grammi. È dunque tempo di analizzare il proprio consumo di carne. Una fase vegetariana può contribuire a imparare a conoscere e apprezzare le numerose e variegate possibilità di nutrirsi anche senza carne. In questo periodo sbizzarritevi con la cucina italiana, indiana e asiatica, che offrono una grande varietà di piatti tradizionalmente vegetariani con cui non vi annoierete affatto. Oggi sono inoltre in vendita molti prodotti sostitutivi della carne che facilitano la rinuncia alla carne e rimpiazzano egregiamente salumi e carne macinata.

 

Cure di digiuno

Chi desidera privarsi completamente del cibo durante la Quaresima può farlo ma al massimo per una settimana, preparandosi per bene in precedenza per alcuni giorni. Le regole d'oro da seguire durante il digiuno figurano qui.

 

Rinunciare al fumo

Volete sfruttare il periodo tra il mercoledì delle Ceneri e la Pasqua per smettere di fumare? Utili suggerimenti su come diventare non-fumatore figurano qui. SWICA vi sostiene finanziariamente e partecipa alle assicurazioni complementari COMPLETA PRAEVENTA e OPTIMA versando fino a 600 franchi all'anno per le misure che aiutano a smettere di fumare.

 

13.02.2019

Per ulteriori domande sulla salute gli assicurati SWICA possono avvalersi della consulenza gratuita di telemedicina di santé24 telefonando al numero +41 44 404 86 86. Grazie all’autorizzazione all’esercizio i medici di santé24 possono fornire anche altre prestazioni mediche agli assicurati con quadri clinici adatti alla telemedicina. L’app medica BENECURA permette agli assicurati SWICA di eseguire un SymptomCheck digitale e ricevere raccomandazioni su come procedere. In caso di contatto con santé24, il cliente decide di volta in volta se fornire a santé24 l’accesso alle informazioni sul suo stato di salute fornite nel SymptomCheck.