Una piccola erboristeria: le spezie natalizie

Nel periodo natalizio si respira nell'aria il profumo di spezie come la cannella, l'anice o i chiodi di garofano. Queste spezie non solo sono l’ingrediente principale di numerose ricette, ma sono utili anche per rinforzare il sistema immunitario, per calmare lo stomaco e l'intestino e per prevenire le malattie.

Cannella



La cannella è una delle spezie più antiche al mondo. È stata scoperta in Cina nel 3000 a.C. ed è giunta in Europa dallo Sri Lanka. La cannella può essere impiegata in diversi modi: nelle preparazioni di cibi dolci e salati, sotto forma di olio essenziale così come in medicina. Sono pure elogiate le sue proprietà a favore della salute: oltre ad abbassare il livello di zucchero nel sangue, aumentare il benessere fisico e ridurre lo stress, ha anche un effetto antibatterico, disinfettante e di stimolazione della circolazione. Dalle nostre parti questa spezia viene impiegata principalmente per il vin brûlé e i biscotti, ma nella cucina indiana e vietnamita la cannella raffina diversi piatti di carne.

Anice



Quale liquore, tisana o spezia, il gusto dolciastro e intenso dell’anice è inconfondibile. L'anice può aiutare a mitigare la tosse e contribuisce ad una buona digestione. Inoltre aiuta in caso di bruciore di stomaco e combatte l'alitosi.

Chiodi di garofano in polvere



In America latina masticare chiodi di garofano contro il mal di denti è un vecchio rimedio. Quale olio per il corpo è eccezionale contro i crampi muscolari, perché scalda il corpo e stimola la vascolarizzazione. Si ritiene inoltre che il chiodo di garofano – pianta medicinale del 2010 – combatta stress, nervosismo e tensioni.

Vaniglia



«La regina delle spezie» è originaria del Messico e oggi viene coltivata in molte parti del mondo. La vaniglia aiuta a sollevare l’umore, ha un effetto antidepressivo, combatte l'insonnia e contribuisce all’armonia tra corpo e mente.

Noce moscata



Non si possono immaginare i dolci natalizi senza il sapore leggermente amarognolo della noce moscata. Questa spezia è utilizzata anche contro numerosi disturbi: aiuta a combattere il mal di viaggio o l'insonnia, ma anche a stimolare il sistema digestivo e a rafforzare il cuore.

SWICA sostiene l’alimentazione sana

Un’alimentazione equilibrata permette di migliorare il benessere e la salute in maniera duratura. Quale organizzazione sanitaria integrale SWICA non mette in primo piano solo la malattia, bensì anche la salute dei suoi clienti. Gli assicurati SWICA beneficiano pertanto di contributi per la prevenzione fino a 600 franchi all’anno e di una vasta gamma di offerte per la salute nel campo dell’alimentazione.


04.12.2019
Per ulteriori domande sulla salute gli assicurati SWICA possono avvalersi della consulenza gratuita di telemedicina di santé24 telefonando al numero +41 44 404 86 86. Grazie all’autorizzazione all’esercizio i medici di santé24 possono fornire anche altre prestazioni mediche agli assicurati con quadri clinici adatti alla telemedicina. L’app medica BENECURA permette agli assicurati SWICA di eseguire un SymptomCheck digitale e ricevere raccomandazioni su come procedere. In caso di contatto con santé24, il cliente decide di volta in volta se fornire a santé24 l’accesso alle informazioni sul suo stato di salute fornite nel SymptomCheck.