Psicologia del lavoro in home office

Mai come ora ci sono così tante persone che lavorano in home office. È quindi ancora più importante cercare di separare in modo netto la vita privata da quella professionale. Nel nuovo consiglio per la salute scoprite quali raccomandazioni seguire dal punto di vista della psicologia del lavoro quando lavorate da casa.
A causa della situazione attuale molti di noi al momento lavorano tra le proprie mura domestiche. Separare la vita privata dalla vita professionale non è però sempre così semplice come sembra. Anche coloro che sono già abituati a lavorare in home office non sempre riescono a strutturare la giornata lavorativa come in ufficio. Affinché possiate mantenere la massima produttività ed efficienza anche nel lavoro da casa, il Management della prevenzione di SWICA ha messo a punto alcuni consigli:

1. Scegliere l'abbigliamento adeguato

Già al mattino presto si viene posti di fronte alla prima decisione. Quali vestiti indossare per una giornata lavorativa in home office? Optare per il business casual o per comodi pantaloni della tuta? Il consiglio è di scegliere un abbigliamento business casual. Infatti gli abiti che indossiamo influenzano la nostra psiche e creano determinate associazioni che ci permettono di lavorare in modo più concentrato. Vestirsi in modo consapevole è inoltre un buon rituale per iniziare e concludere la giornata lavorativa.

2. Evitare l'isolamento sociale

Quando si lavora in ufficio si creano automaticamente molti scambi tra le persone. Anche fare brevi pause è un'abitudine usuale in una normale giornata di lavoro. Quando si lavora in home office può invece sorgere più facilmente una sensazione di isolamento sociale. È quindi ancora più importante fare delle pause con i colleghi anche quando si lavora tra le proprie mura domestiche. Ciò può essere facilmente realizzato in modo virtuale con una videoconferenza. Inoltre ci si può mettere d'accordo con amici per pranzare assieme o per trovarsi dopo il lavoro. Nei tempi del coronavirus sono però consigliabili anche in questo caso solo incontri virtuali.

3. Scegliere la postazione di lavoro ottimale

Ognuno ha il suo luogo preferito in casa, come il divano o la poltrona comoda nell'angolo lettura. Tuttavia svolgere il lavoro dal divano non è una buona idea. Si consiglia di usare una stanza separata completamente dal resto della casa per facilitare la separazione tra la vita privata e la vita professionale. Inoltre il tavolo dove si lavora dovrebbe essere sufficientemente grande. Ci dovrebbe essere abbastanza spazio per collocare la tastiera, il mouse e altro materiale che serve per lavorare.
Se non è possibile lavorare in una stanza separata bisognerebbe stabilire con la famiglia dei momenti di closed office e open office (ufficio chiuso e aperto), ovvero stabilire dei momenti nei quali è possibile essere disturbati mentre si lavora (open office) e nei quali invece ciò non è possibile (closed office).

4. Rituali – separare la vita privata da quella professionale

Anche i rituali aiutano a separare la routine lavorativa dalla vita privata. È consigliato, ad esempio, fare ordine sulla scrivania al termine della giornata di lavoro – proprio come in ufficio. Inoltre si potrebbe fare una passeggiata, come simbolo del tragitto per tornare a casa dopo il lavoro, oppure chiamare un amico o cambiarsi gli abiti in modo consapevole. In questo modo si traccia un confine tra il lavoro e il tempo libero.

Video sul tema «Home office: psicologia del lavoro – ecco come»



SWICA – il vostro partner GSA competente

La gestione della salute in azienda (GSA) di SWICA si prefigge di prevenire l’assenteismo e il presenzialismo, di rafforzare il potenziale di salute e di migliorare il benessere dei collaboratori. La GSA di SWICA riunisce tutte le misure volte a evitare e ridurre le assenze dovute a malattia o infortunio. Trovate qui maggiori informazioni sulla gestione della salute in azienda.


08.04.2020
Per ulteriori domande sulla salute gli assicurati SWICA possono avvalersi della consulenza gratuita di telemedicina di santé24 telefonando al numero +41 44 404 86 86. Grazie all’autorizzazione all’esercizio i medici di santé24 possono fornire anche altre prestazioni mediche agli assicurati con quadri clinici adatti alla telemedicina. L’app medica BENECURA permette agli assicurati SWICA di eseguire un SymptomCheck digitale e ricevere raccomandazioni su come procedere. In caso di contatto con santé24, il cliente decide di volta in volta se fornire a santé24 l’accesso alle informazioni sul suo stato di salute fornite nel SymptomCheck.