Conservazione di prodotti cereali: alcuni consigli pratici

Per quanto tempo si conservano i prodotti cereali? Che cosa bisogna osservare in particolare? I seguenti consigli e suggerimenti vi saranno d'aiuto.
Nonostante la maggior parte di alimenti disponga di una data di scadenza, alcuni di essi, se conservati in modo corretto, si mantengono molto più a lungo. Nella prima parte della serie dedicata alla «conservazione di singoli alimenti» scoprirete tutto ciò che ruota attorno alla conservazione dei prodotti cereali.

Pane e prodotti da forno

Il pane dovrebbe essere consumato il prima possibile. Quanto più scuro è il pane, tanto più a lungo si mantiene. Il pane bianco rimane fresco per circa tre giorni, mentre quello di farina integrale si conserva fino a una settimana. È preferibile tenere il pane in una cassetta portapane o in un apposito sacchetto. Evitate di conservare il pane in frigorifero, in quanto si seccherebbe velocemente. Sapevate che il pane si presta ottimamente al congelamento? Congelato a fette, il pane si scongela rapidamente.

Se il pane fa la muffa è necessario buttarlo via, poiché il veleno dei funghi si diffonde velocemente. Tuttavia, c'è da dire che il pane si secca più facilmente di quanto non vada a male. Non gettate via il pane secco, ma liberate la vostra fantasia; potete ad es. trasformarlo in pangrattato, utilizzarlo nelle zuppe sorprendere i vostri commensali con ricette gustose come la torta di pane. Altri piatti creativi li trovate qui.

Farina e muesli

Se conservati ermeticamente e in modo asciutto (ad es. in un contenitore chiuso che protegge dai parassiti), la farina e il muesli possono essere tenuti ben oltre la data di scadenza indicata sulle confezioni. Occorre però ricordarsi che la farina integrale si deteriora più rapidamente della farina bianca, e quindi bisogna elaborarla prima.

Patate

Le patate devono assolutamente essere conservate in un luogo buio e fresco come la cantina. Non usate mai le patate che presentano dei punti verdi sulla buccia, in quanto sono altamente tossiche! I germogli delle patate, invece, sono del tutto innocui: basta eliminarli e togliere un po' di buccia in più.

Riso e pasta

Il riso e la pasta possono essere consumati ben oltre la data di scadenza, a patto che vengano conservati in un contenitore asciutto e chiuso. I pacchi di pasta o di riso ammuffiti o assaliti dalle tarme alimentari vanno immediatamente smaltiti. Siate particolarmente cauti con i prodotti nei contenitori di cartone riciclato; è consigliabile trasferire il contenuto in un barattolo, poiché il cartone riciclato contiene sostanze nocive per la salute.

Generosi contributi per la consulenza nutrizionale

Da SWICA le attività improntate al benessere e alla prevenzione sanitaria negli ambiti del movimento, dell'alimentazione e del benessere vengono premiate con generosi contributi fino a CHF 800.- all'anno. SWICA vi sostiene nella consulenza e nell'analisi del comportamento alimentare con consulenti nutrizionali e dietisti riconosciuti e per la partecipazione a corsi di aiuto sull'alimentazione consapevole e sana. Saremo lieti di potervi offrire una consulenza non vincolante alla nostra hotline gratuita 0800 80 90 80.


24.09.2014
Per ulteriori domande sulla salute gli assicurati SWICA possono avvalersi della consulenza gratuita di telemedicina di santé24 telefonando al numero +41 44 404 86 86. Grazie all’autorizzazione all’esercizio i medici di santé24 possono fornire anche altre prestazioni mediche agli assicurati con quadri clinici adatti alla telemedicina. L’app medica BENECURA permette agli assicurati SWICA di eseguire un SymptomCheck digitale e ricevere raccomandazioni su come procedere. In caso di contatto con santé24, il cliente decide di volta in volta se fornire a santé24 l’accesso alle informazioni sul suo stato di salute fornite nel SymptomCheck.