Forfora? No, grazie!

Tutti conoscono le brutte scagliette bianche che cadono dai capelli e vanno a depositarsi sulle spalle, in bella vista soprattutto sui vestiti di colore scuro. Di solito la forfora è innocua: solo in pochi casi indica la presenza di una malattia. Ecco alcuni suggerimenti per trattarla.
La pelle si rinnova di continuo. Di regola non ce ne accorgiamo nemmeno: le cellule espulse sono infatti così piccole che l'occhio umano non le percepisce. Soltanto quando la pelle espelle una grande quantità di cellule nello stesso momento - come avviene nel caso della forfora - allora riusciamo a vederle.

Forfora secca oppure grassa

In fatto di forfora, si distingue a grandi linee tra forfora secca e forfora grassa. La forfora secca è costituita da scagliette bianche più piccole, che ricadono dalla testa. Si forma quando il cuoio capelluto si disquama, perché è secco oppure molto sollecitato.

Invece la forfora grassa è causata da un'eccessiva produzione di sebo cutaneo (seborrea). Di conseguenza le cellule morte, anziché cadere direttamente dal corpo, si legano al sebo cutaneo. Il risultato è la formazione di gruppi di scaglie di colore giallastro.

Ecco cosa fare contro la forfora

Se avete la forfora solo per brevi periodi e piuttosto raramente, i seguenti consigli potrebbero esservi d'aiuto:

  • quando lavate i capelli usate prodotti vegetali o appositi shampoo antiforfora e, in generale, per la cura dei capelli limitatevi solo a pochi prodotti;
  • inoltre badate a non lavare i capelli con acqua troppo calda;
  • per asciugarli, se proprio necessario, usate un asciugacapelli ad aria calda;
  • evitate lo stress: può infatti essere una delle cause della forfora;
  • non grattatevi il cuoio capelluto.

Se la forfora permane a lungo nonostante una corretta cura dei capelli, e se il cuoio capelluto presenta prurito o arrossamento, oppure se riscontrate una perdita di capelli è opportuno consultare un medico.

18.07.2018

Per ulteriori domande sulla salute gli assicurati SWICA possono avvalersi della consulenza gratuita di telemedicina di santé24 telefonando al numero +41 44 404 86 86. Grazie all’autorizzazione all’esercizio i medici di santé24 possono fornire anche altre prestazioni mediche agli assicurati con quadri clinici adatti alla telemedicina. L’app medica BENECURA permette agli assicurati SWICA di eseguire un SymptomCheck digitale e ricevere raccomandazioni su come procedere. In caso di contatto con santé24, il cliente decide di volta in volta se fornire a santé24 l’accesso alle informazioni sul suo stato di salute fornite nel SymptomCheck.