Estrarre correttamente un corpo estraneo dagli occhi

Ciglia, granelli di sabbia o piccoli insetti: può accadere che questi corpi estranei finiscano negli occhi, ma in genere sono espulsi per via naturale grazie alla lacrimazione. Che cosa fare se questo non succede e un corpo estraneo rimane incastrato nell’occhio? Scopritelo leggendo l’attuale consiglio dedicato alla salute.
All’improvviso, durante una passeggiata, un giro in bicicletta o praticando sport, può succedere che qualcosa entri in un occhio. In genere, le nostre sopracciglia, le ciglia e il riflesso corneale (chiusura involontaria delle palpebre) ci proteggono da queste impurità.

Particelle estranee negli occhi – che cosa fare?

Se un intruso si deposita comunque sulla superficie dell’occhio, sulla cornea o sulla congiuntiva, l’occhio cerca di espellere da sé il corpo estraneo inducendo una forte lacrimazione e un ripetuto ammiccamento. Soltanto se il nostro organo visivo non è in grado di rimuoverlo autonomamente, occorre intervenire per risolvere il problema.

A cosa prestare attenzione

Le misure consigliate dal nostro personale medico specializzato di santé24 sono le seguenti:

  • in nessun caso strofinare l’occhio, perché si rischia di graffiare la cornea o la congiuntiva provocando dolore e lesioni ancora più gravi;
  • non tentare di far fuoriuscire il corpo estraneo con le dita o altri oggetti per evitare l’insorgenza di infezioni o lesioni;
  • meglio sciacquare l’occhio con una soluzione salina (acquistabile in farmacia in formati monodose). La direzione del lavaggio deve essere sempre dal lato esterno verso quello interno, quindi verso il naso;
  • se il corpo estraneo è visibile, cercare di rimuoverlo delicatamente aiutandosi con un fazzoletto pulito.

Se il corpo estraneo è incastrato nell’occhio, o nel caso si tratti di una scheggia, recarsi immediatamente da un medico. Lo stesso va fatto se si manifestano ripetutamente disturbi o dolore, un peggioramenti della vista e una limitazione del campo visivo.

santé24 - il vostro servizio svizzero di telemedicina

Un aiuto medico 24 ore su 24: i medici e il personale medico specializzato di santé24 sono a vostra disposizione 365 giorni all’anno per rispondere, 24 ore su 24, ad ogni domanda su prevenzione, malattia, infortunio e maternità. La consulenza per gli assicurati SWICA è gratuita.


30.10.2019
Per ulteriori domande sulla salute gli assicurati SWICA possono avvalersi della consulenza gratuita di telemedicina di santé24 telefonando al numero +41 44 404 86 86. Grazie all’autorizzazione all’esercizio i medici di santé24 possono fornire anche altre prestazioni mediche agli assicurati con quadri clinici adatti alla telemedicina. L’app medica BENECURA permette agli assicurati SWICA di eseguire un SymptomCheck digitale e ricevere raccomandazioni su come procedere. In caso di contatto con santé24, il cliente decide di volta in volta se fornire a santé24 l’accesso alle informazioni sul suo stato di salute fornite nel SymptomCheck.