Bruxismo notturno

Circa un terzo della popolazione svizzera soffre di bruxismo (digrignamento dei denti), soprattutto di notte. Sfregare i denti o serrare le mandibole può provocare problemi di salute. La causa di questo fenomeno è spesso lo stress.
Se la mattina vi è già capitato di svegliarvi con la parte inferiore del volto indolenzita, è molto probabile che durante la notte avete digrignato i denti o serrato le mandibole. Muscoli della masticazione contratti o dolore alle articolazioni mandibolari sono i sintomi che compaiono più spesso.

Chi soffre di bruxismo serra o sfrega involontariamente i denti tra loro. Ciò capita regolarmente a circa un terzo degli svizzeri durante il sonno, e talvolta anche durante il giorno. Questo fenomeno, non di rado provoca danni irreversibili come l’abrasione delle superfici masticatorie o le lesioni nello smalto e quindi un’usura piùttosto importante dei denti. Talvolta possono verificarsi tensioni a livello del volto e della nuca, seguite spesso da mal di testa. In alcuni casi il digrignamento dei denti provoca acufeni (ronzii alle orecchie) permanenti, infiammazioni delle articolazioni mandibolari o una modifica nella posizione dei denti. Vi sono però anche persone che nonostante tendano a digrignare i denti non presentano disturbi.

Rilassamento consapevole

Secondo gli esperti il bruxismo non è una malattia, ma una normale attività dei muscoli masticatori, che tuttavia si manifesta con maggiore frequenza in caso di stress psichico. Pertanto è utile approfondire le cause dello stresso o dell’irrequietezza interiore. Per aiutare il corpo a prendersi una pausa, si sono dimostrati efficaci gli esercizi di respirazione, i massaggi, il training autogeno o il rilassamento muscolare progressivo. Ai pazienti che lamentano disturbi da molto tempo, alcuni dentisti consigliano addirittura di rivolgersi a uno psicoterapeuta.

Chi è spesso confrontato con situazioni di stress – e quindi deve stringere i denti – può anche farsi realizzare uno speciale paradenti, un dispositivo di protezione dei denti che è spesso consigliato dai dentisti, soprattutto se durante un controllo vengono individuati dei punti di usura. Con l’avanzare dell’età, un certo grado di consumo dei denti è tuttavia normale e non deve per forza essere associato al bruxismo. Nei bambini, digrignare i denti è spesso un normale processo legato alla crescita.


19.04.2017
Per ulteriori domande sulla salute gli assicurati SWICA possono avvalersi della consulenza gratuita di telemedicina di santé24 telefonando al numero +41 44 404 86 86. Grazie all’autorizzazione all’esercizio i medici di santé24 possono fornire anche altre prestazioni mediche agli assicurati con quadri clinici adatti alla telemedicina. L’app medica BENECURA permette agli assicurati SWICA di eseguire un SymptomCheck digitale e ricevere raccomandazioni su come procedere. In caso di contatto con santé24, il cliente decide di volta in volta se fornire a santé24 l’accesso alle informazioni sul suo stato di salute fornite nel SymptomCheck.