Ascoltare musica senza rimpianti

Al giorno d'oggi le cuffie intrauricolari fanno parte della nostra quotidianità. Tuttavia, anche se ci permettono di distrarci dal mondo esterno, non bisogna dimenticare i rischi che può comportare il loro uso. In questo consiglio per la salute scoprite come ascoltare la vostra musica preferita senza correre rischi.
Ascoltare la nuova canzone preferita prima di cominciare il lavoro. In treno, dopo il lavoro, staccare con la mente ascoltando l'album del nuovo gruppo musicale appena scoperto. Le cuffie intrauricolari sono particolarmente apprezzate soprattutto dai pendolari. Si collocano all'entrata del canale uditivo e si adattano bene e comodamente all'orecchio. Usare le cuffie intrauricolari può comportare però alcuni rischi per la salute. Perciò è importante seguire alcune regole.

Usare il buon senso

Nella vita quotidiana i rumori esterni possono disturbare l'ascolto della musica con gli auricolari, così che si può avere la sensazione che il volume della musica sia più basso e si tende quindi ad aumentare il volume in modo inconsapevole. Essendo le cuffie intrauricolari (in-ear) situate direttamente all'interno dell'orecchio, vi è un rischio maggiore rispetto alle cuffie on-ear (esterne) di provocare danni all'udito.
Dovreste prestare attenzione anche se avete la sensazione che il volume della musica si abbassi. In questo caso fate una pausa per permettere alle vostre orecchie di riposare. Silke Schmitt Oggier, responsabile medico santé24

Un volume a partire dagli 85 decibel, ovvero più o meno il volume di un tosaerba, può danneggiare l'udito in modo permanente. Alcuni dispositivi audio della UE sono già programmati con un limite di 85 decibel. Per gli altri apparecchi è importante il buon senso: abbassate il volume. Se percepite strani rumori o un suono nell'orecchio, è un chiaro segnale di sovraccarico dell'udito. «Dovreste prestare attenzione anche se avete la sensazione che il volume della musica si abbassi. In questo caso fate una pausa per permettere alle vostre orecchie di riposare», consiglia Silke Schmitt Oggier, responsabile medico santé24.

Le orecchie hanno bisogno di pause

Le orecchie hanno bisogno di pause anche se ascoltate musica a un volume inferiore agli 85 decibel. Infatti i peli sottili del canale uditivo trasportano il suono della musica al cervello e, se vengono sovraccaricati da una continua esposizione al suono, potrebbero morire. Anche la musica di rilassamento, se ascoltata troppo a lungo e a un volume troppo alto, può rivelarsi fonte di stress per il corpo – che spesso si manifesta con disturbi del sonno e difese immunitarie indebolite. Concedete quindi alle vostre orecchie una pausa ogni tanto, affinché si possano riprendere.

A proposito: i dibattiti dei ricercatori sulla pericolosità o meno della radiazione bluetooth delle cuffie senza fili sono controversi. «Ad oggi non vi sono studi che dimostrino un effetto nocivo delle radiazioni», so Schmitt Oggier.


06.05.2020
Per ulteriori domande sulla salute gli assicurati SWICA possono avvalersi della consulenza gratuita di telemedicina di santé24 telefonando al numero +41 44 404 86 86. Grazie all’autorizzazione all’esercizio i medici di santé24 possono fornire anche altre prestazioni mediche agli assicurati con quadri clinici adatti alla telemedicina. L’app medica BENECURA permette agli assicurati SWICA di eseguire un SymptomCheck digitale e ricevere raccomandazioni su come procedere. In caso di contatto con santé24, il cliente decide di volta in volta se fornire a santé24 l’accesso alle informazioni sul suo stato di salute fornite nel SymptomCheck.