Conservare correttamente i medicamenti

Riporre le compresse nell’armadietto del bagno e le pomate nel frigorifero è prassi comune. Ma siamo certi di fare la cosa giusta? L’efficacia dei medicamenti dipende in gran parte dalla loro conservazione. Scoprite a cosa è bene prestare attenzione per conservarli in modo corretto.

Quasi tutti, a casa propria, tengono i medicamenti in un luogo specifico, ma pochi leggono le istruzioni su come conservarli. A quanti gradi corrisponde la cosiddetta «temperatura ambiente»? Qual è il posto più indicato dove riporre i medicinali e cosa succede se questi non vengono conservati correttamente?

 

Occhio alla confezione

Alla confezione originale e al foglietto illustrativo viene spesso dedicata poca attenzione, il che non è affatto un bene. Infatti, generalmente sull’imballaggio sono riportate indicazioni utili per la conservazione del prodotto. Abituatevi a custodire i medicamenti nella confezione originale per proteggerli da luce, sporcizia ed eventuali danneggiamenti. Ricordate infine di conservare il foglietto illustrativo, che vi permetterà di consultare in qualsiasi momento informazioni importanti sull’impiego del medicinale.

 

La temperatura corretta

La giusta temperatura di conservazione è importante per garantire la qualità del medicamento; il calore eccessivo, in particolare, favorisce i processi di decomposizione chimica delle sostanze. A seconda del luogo di conservazione indicato, le temperature ideali sono le seguenti:

  • temperatura ambiente: 15-25 °C

  • in frigorifero: 2-8 °C

  • nel congelatore: -18 °C o inferiore

 

Il luogo ideale

A causa delle forti variazioni dei valori dell’umidità e della temperatura, il bagno non è il luogo ideale dove riporre i medicinali. Scegliete piuttosto un armadio chiuso e privo di odori, che garantisca un riparo ottimale da luce e umidità e mantenga al suo interno una temperatura costante. Per i medicamenti da conservare in frigorifero, il cassetto della verdura è il posto più indicato poiché non subisce grosse variazioni di temperatura. Assicuratevi che i medicamenti siano fuori dalla portata dei bambini.

 

Controlli periodici

Ispezionate regolarmente l’armadietto dei medicinali e la farmacia da viaggio. Prestate attenzione alla data di scadenza e smaltite i medicamenti ormai scaduti. Anche se non avete più l’imballaggio originale con le informazioni precise, esistono diversi indizi che vi permettono di riconoscere se un medicinale è scaduto, ad esempio:

  • sgretolamento e colorazione anomala nelle compresse

  • aspetto torbido dei medicinali liquidi

  • alterazioni dell’odore

  • colorazione anomala e liquefazione di creme e pomate

 

Smaltimento corretto

I medicinali scaduti presenti in casa vanno smaltiti in modo appropriato. Se non è possibile riportarli in farmacia, è bene informarsi sul regolamento di smaltimento in vigore nel proprio luogo di residenza. I medicamenti non vanno mai gettati nella spazzatura o nel water.


20.01.2016
Per ulteriori domande sulla salute gli assicurati SWICA possono avvalersi della consulenza gratuita di telemedicina di santé24 telefonando al numero +41 44 404 86 86. Grazie all’autorizzazione all’esercizio i medici di santé24 possono fornire anche altre prestazioni mediche agli assicurati con quadri clinici adatti alla telemedicina. L’app medica BENECURA permette agli assicurati SWICA di eseguire un SymptomCheck digitale e ricevere raccomandazioni su come procedere. In caso di contatto con santé24, il cliente decide di volta in volta se fornire a santé24 l’accesso alle informazioni sul suo stato di salute fornite nel SymptomCheck.