Quando recarsi alla toilette diventa una tortura

Stimolo continuo a urinare, bruciore o dolore durante la minzione: questi disturbi fastidiosi sono spesso causati dalla cistite. Ecco alcuni consigli per prevenire efficacemente questa infezione.
Le donne conoscono bene gli odiosi sintomi della cistite. Poiché hanno un’uretra corta, sono più soggette a questa infezione rispetto agli uomini, che ne sono colpiti generalmente in tarda età. La cistite si manifesta con disturbi durante la minzione o uno stimolo frequente a urinare. In molti casi il problema è dovuto ai batteri che proliferano a dismisura nell’uretra innescando una reazione infiammatoria nei tessuti circostanti. Il rischio aumenta soprattutto nella stagione invernale, perché il freddo indebolisce il sistema immunitario.

Di solito la cistite non è un disturbo grave e scompare da sé nel giro di qualche giorno. La prudenza è d’obbligo per le persone con difese immunitarie basse o patologie renali e per le donne in gravidanza: in questi casi vi è un rischio maggiore che l’infezione alle vie urinarie abbia un decorso complicato.

Nessuna chance per i batteri

Esistono varie strategie per prevenire efficacemente la cistite. Onde evitare una diffusione dei batteri, è importante bere molto: ciò consente di eliminare una parte degli agenti patogeni dal tratto urinario. Alle donne si raccomanda inoltre di pulirsi «da davanti a dietro», in modo da non contaminare l’uretra con i batteri fecali.

Durante la minzione bisogna sempre svuotare completamente la vescica per evitare la proliferazione dei germi presenti nell’urina. Questo è importante soprattutto dopo i rapporti sessuali che provocano di frequente irritazioni all’uretra.

Inoltre, è bene non esagerare con l’igiene intima. Meglio evitare il più possibile detergenti o spray profumati poiché possono danneggiare la flora vaginale.

Soprattutto d’inverno è importante tenere sempre caldo il basso ventre. Se si prende freddo, i vasi sanguigni della pelle e delle mucose si contraggono e i batteri si moltiplicano indisturbati, poiché le cellule del sistema immunitario faticano a raggiungere questa zona del corpo.

Veri o finti alleati?

Molte persone predisposte alle infezioni alle vie urinarie sono accanite consumatrici di prodotti a base di cranberry o mirtillo rosso, i cui principi attivi, secondo alcune ricerche, inibiscono l’adesione dei batteri alla parete della vescica. Studi recenti hanno però dimostrato che l’azione antibatterica di questi prodotti è assolutamente minima. Al momento, quindi, parecchi medici preferiscono consigliare un altro rimedio per prevenire la cistite: il D-mannosio. Questo monosaccaride, o zucchero semplice, somministrato sotto forma di polvere o compresse, dovrebbe a sua volta impedire l’adesione dei batteri alla parete vescicale. Tuttavia, finora non state condotte analisi approfondite al riguardo.


07.12.2016
Per ulteriori domande sulla salute gli assicurati SWICA possono avvalersi della consulenza gratuita di telemedicina di santé24 telefonando al numero +41 44 404 86 86. Grazie all’autorizzazione all’esercizio i medici di santé24 possono fornire anche altre prestazioni mediche agli assicurati con quadri clinici adatti alla telemedicina. L’app medica BENECURA permette agli assicurati SWICA di eseguire un SymptomCheck digitale e ricevere raccomandazioni su come procedere. In caso di contatto con santé24, il cliente decide di volta in volta se fornire a santé24 l’accesso alle informazioni sul suo stato di salute fornite nel SymptomCheck.