Avete domande sul coronavirus?

Qui vi comunichiamo quali prestazioni vengono pagate da SWICA, a chi potete rivolgervi per quesiti di natura medica e cosa potete fare in presenza di sintomi. Per le domande che non riguardano SWICA vi invitiamo a consultare il sito Internet dell’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP).

Troverete ulteriori informazioni d'attualità sul coronavirus qui:



Sito informativo dell'Ufficio federale della sanità pubblica UFSP
Organi di contatto cantonali

Il test per il coronavirus viene pagato da SWICA come prestazione obbligatoria coperta dall’assicurazione di base secondo le regole, con calcolo di partecipazione ai costi e aliquota percentuale.
Non ci facciamo carico di nessun costo legato a mascherine protettive, disinfettanti e altri prodotti di prevenzione – né nell’assicurazione di base né in quella complementare.
Se un cliente è talmente malato da necessitare di un ricovero in ospedale, si tratta indubbiamente di una prestazione obbligatoria coperta dall’assicurazione di base ai sensi della LAMal.
Sì. Le malattie provocate dal virus COVID-19 sono patologie che rientrano nella LAMal.
A seconda della copertura assicurativa, all'estero sono coperti i costi per trattamenti necessari, trasporti d'emergenza e rimpatrio. In questi casi, siete invitati ad annunciarvi immediatamente per telefono a santé24, per conoscere la copertura assicurativa e accordarsi su come procedere. Gli specialisti di santé24 vi sosterranno personalmente in caso di domande e vi aiuteranno ad organizzare sul posto le misure adeguate.
Purtroppo le vostre spese di viaggio non possono essere coperte dall’assicurazione di base. Se avete stipulato da SWICA un'assicurazione viaggi VACANZA, sono coperti i costi di soggiorno e viaggio che subentrano per motivi medici. In tal caso, annunciatevi immediatamente per telefono a santé24, per conoscere la copertura assicurativa e accordarsi su come procedere. Gli specialisti di santé24 vi sosterranno personalmente in caso di domande e vi aiuteranno ad organizzare sul posto le misure adeguate. Telefono di santé24: +44 404 86 86.
I costi di annullamento non sono prestazioni dell'assicurazione di base. Questi costi possono essere assicurati tramite un'assicurazione di annullamento viaggi. Questa assicurazione non è offerta da SWICA. È possibile che abbiate stipulato questa assicurazione presso un'altra compagnia d'assicurazione.
Suggerimento: se non avete stipulato un'assicurazione che contempli l'annullamento del viaggio, rivolgetevi alla vostra agenzia di viaggi o alla compagnia aerea e informatevi se esiste tale copertura o la possibilità di un indennizzo. Se il viaggio è stato pagato con una carta di credito, spesso nel contratto della carta di credito è compresa la copertura per tali eventi.
Se i sintomi del collaboratore corrispondono ai sintomi di un’infezione da COVID-19, vi somigliano oppure l’infezione è stata confermata, SWICA verserà le prestazioni nell’ambito dell’assicurazione d'indennità giornaliera per malattia.
SWICA parte dal presupposto che se un collaboratore è malato e incapace al lavoro, il medico curante debba rilasciargli un certificato di incapacità lavorativa. Tuttavia, considerata la criticità dell’attuale situazione coronavirus, SWICA rinuncia alla conferma medica dell’incapacità al lavoro per un periodo di malattia fino a 14 giorni.
No, perché è assicurata unicamente la perdita di guadagnato dovuta a malattia. Poiché nel caso descritto, la persona assicurata non è malata, non sussiste il diritto a una prestazione dell’assicurazione d'indennità giornaliera per malattia.
No, perché è assicurata unicamente la perdita di guadagnato dovuta a malattia. Poiché nel caso descritto, la persona assicurata non è malata, non sussiste il diritto a una prestazione dell’assicurazione d'indennità giornaliera per malattia.
No, perché è assicurata unicamente la perdita di guadagnato dovuta a malattia. Poiché nel caso descritto, la persona assicurata non è malata, non sussiste il diritto a una prestazione dell’assicurazione d'indennità giornaliera per malattia.
No, perché è assicurata unicamente la perdita di guadagnato dovuta a malattia. Poiché nel caso descritto, la persona assicurata non è malata, non sussiste il diritto a una prestazione dell’assicurazione d'indennità giornaliera per malattia.
No, perché è assicurata unicamente la perdita di guadagnato dovuta a malattia. Poiché nel caso descritto, la persona assicurata non è malata, non sussiste il diritto a una prestazione dell’assicurazione d'indennità giornaliera per malattia.