Consulenza LiveChat

La consigliano volentieri personalmente.

Da lunedì a venerdì: 18.30 – 21.30

Sabato: 8.00 – 17.30

IT-Leider steht der Chat gerade nicht zur Verfügung Richiamare & contatto

A vostra disposizione 24 ore su 24

Servizio clienti 7x24

Consulenza sulla salute sante24

Sede nelle vicinanze

SWICA Direzione generale Winterthur

Calcolatore dei premi

SWICA Therapeut


Infopoint per i terapisti

I clienti di SWICA si attendono dal settore sanitario metodi di trattamento integrativi, atti a collegare ragionevolmente la medicina convenzionale e quella complementare.
SWICA Organizzazione della salute è a favore dell’equiparazione tra la medicina convenzionale e quella complementare. In tale contesto essa attribuisce una grande importanza alla buona collaborazione e al dialogo attivo con i fornitori di prestazioni. Insieme a loro SWICA accompagna e assiste i pazienti sulla via della guarigione.
SWICA apprezza lo scambio competente e aperto di idee con i terapisti della medicina complementare e mantiene un contatto costante con le associazioni di settore e le OmL. Noi raccomandiamo a tutti i fornitori di prestazioni di aderire a una delle associazioni professionali facenti parte della relativa OmL, per avere la garanzia di essere sempre allo stato più recente dello sviluppo professionale e per la rappresentanza integrale dei propri interessi.
Da parte di SWICA un team competente di terapisti sostiene lo sviluppo ulteriore della medicina complementare.
SWICA Therapie

Ottobre 2017
Negli intensi scambi avuti con il team di assicuratori della medicina complementare, le organizzazioni professionali hanno contribuito molto per migliorare il modulo di fatturazione e lo sviluppo della tariffa 590. Ora tutto è pronto per l'introduzione definitiva e tutti i terapisti riconosciuti da SWICA hanno ricevuto le necessarie informazioni per l'adeguamento.
Per una professionalizzazione delle condizioni di base amministrative sono disponibili diverse soluzioni secondo le preferenze e le esigenze individuali dei terapisti, ed esistono pure molteplici soluzioni di software adeguati. Quale aiuto nel processo decisionale nella scelta del software, le organizzazioni professionali hanno allestito un elenco comparativo e gli uffici di registrazione danno raccomandazioni concrete. Anche terapisti meno abili con il computer troveranno la soluzione adatta per allestire le fatture in modo analogico.

 

Maggio 2017
Da giugno 2016 il gruppo di lavoro Team di assicuratori della medicina complementare e le organizzazioni professionali della medicina complementare (OmL MAOmL TCOmL MMOmL ARTECURAFSP-SVO) si incontrano regolarmente per un aperto scambio di idee. Lo scopo di questi incontri è lo svulippo in comune del settore per quanto riguarda le condizioni amministrative di base.

In occasione dell'ultimo incontro di marzo 2017 si è preso atto di varie proposte di miglioramento delle organizzazioni professionali in merito al modulo di fatturazione. È stato inoltre costituito un gruppo di lavoro composto da rappresentanti delle organizzazioni professionali e degli assicuratori malattia per l'ulteriore sviluppo della tariffa 590. Questo gruppo di lavoro discute le nuove posizioni tariffali e precisa le singole voci per un disbrigo semplice e trasparente. Il gruppo di lavoro presenterà i suoi risultati nel prossimo mese di agosto, affinché i miglioramenti ottenuti possano essere messi in atto da gennaio 2018.

Ci rallegriamo in vista dell'ulteriore, costruttiva collaborazione con le organizzazioni professionali.

 

Gennaio 2017
Affermazione della collaborazione: il team degli assicuratori per la medicina complementare e le organizzazioni professionali di tale settore (OmL MA, OmL TC, OmL MM, OmL ARTECURA, FSP-SVO) si sono incontrati per un primo scambio aperto di idee per la prima volta nel mese di giugno 2016, procedendo poi a un approfondimento già in settembre. In queste occasioni sono stati discussi vari argomenti, ponendo le fondamenta per una stretta collaborazione futura. I primi risultati concreti sono la creazione di uno standard unitario di fatturazione e l’aggiornamento della tariffa 590.

Le domande più frequenti

Quali prestazioni di medicina complementare paga SWICA?

In generale
Per principio SWICA partecipa ai costi delle cure di medicina complementare quando un metodo da essa riconosciuto viene applicato da un fornitore di prestazioni riconosciuto, quando c’è un valore di malattia e sono soddisfatti i criteri EEA.

Per i costi SWICA corrisponde dall’assicurazione complementare COMPLETA TOP fino a CHF 80.– all’ora, previo deduzione della franchigia e dell’aliquota percentuale.
L’assicurazione complementare OPTIMA SWICA assume la totalità dei costi, previo deduzione della franchigia e dell’aliquota percentuale.
Tutte le partecipazioni ai costi già pagate nell’assicurazione di base vengono dedotte e non devono essere pagate nuovamente nelle assicurazioni complementari.

SWICA assume dall’assicurazione complementare COMPLETA PRAEVENTA il 50% dei costi, fino a un massimo di CHF 300.– per anno civile per i trattamenti favorevoli alla salute o di prevenzione, senza franchigia.

SWICA assume inoltre, dall’assicurazione complementare OPTIMA, il 90% dei costi, fino a un massimo di CHF 300.– per anno civile per i trattamenti favorevoli alla salute o di prevenzione, senza franchigia.

Dall'assicurazione complementare INFORTUNA COSTI DI GUARIGIONE, a complemento dell'assicurazione malattia e infortuni, i costi sono assunti totalmente, a condizione che sulla fattura sia indicato l'infortunio, quale tipo di sinistro, con la definizione dell'infortunio secondo la legge sulla parte generale del diritto delle assicurazioni sociali (LPGA) art. 4.


Medicamenti
SWICA rimborsa i preparati fitoterapeutici, omeopatici e antroposofici registrati da swissmedic, consegnati o prescritti da un terapista riconosciuto e che non figurano nella lista negativa.

Prestazioni di laboratorio
Secondo le CGA/CC le prestazioni di laboratorio nell’ambito della medicina complementare non sono assicurate da SWICA. Ciò nonostante essa partecipa facoltativamente ai costi delle analisi di laboratorio appropriate fino a un massimo di CHF 500.–, se tali prestazioni vengono richieste da un terapista riconosciuto a un laboratorio svizzero omologato (con autorizzazione d'esercizio di swissmedic).

Estero
I trattamenti di medicina complementare all'estero sono assunti se si tratta di una situazione d'emergenza o se sono medicalmente necessari (analogamente a quanto indicato sopra per le assicurazioni complementari). Per trattamenti pianificati si deve disporre dell'assicurazione complementare OPTIMA. Presupposto per l'assunzione dei costi è che il metodo e il fornitore di prestazioni siano riconosciuti da SWICA.

Come divento terapista riconosciuto di SWICA?

  • La premessa per il riconoscimento da parte di SWICA è la registrazione presso ASCA oppure RME per un metodo riconosciuto da SWICA. Per il riconoscimento SWICA si basa sulle indicazioni delle organizzazioni professionali della medicina complementare (OmL MA, OmL TC, OmL MM, OmL ARTECURA, Federazione svizzera degli osteopati FSO-SVO). Per garantirsi il riconoscimento a lungo termine nel settore sanitario svizzero, noi consigliamo ai terapisti di conseguire il relativo titolo professionale.
    Se c’è la registrazione per uno dei metodi riconosciuti da SWICA secondo le relative condizioni, non sono necessari ulteriori passi. SWICA riceve regolarmente i dati aggiornati da parte degli enti di registrazione. Lo stato del proprio riconoscimento si può verificare in ogni momento nel nostro elenco dei terapisti. Gli eventuali cambiamenti di nome o di indirizzo devono essere notificati direttamente all’ente di registrazione.
  • IMPORTANTE: la registrazione, e con questo il riconoscimento da parte di SWICA, è personale e non è trasmissibile. Le prestazioni non possono essere delegate. Tutte le prestazioni conteggiate tramite il numero RCC devono essere state erogate personalmente dalla persona registrata, rispettivamente riconosciuta.
  • SWICA riconosce attualmente circa 100 metodi di medicina complementare. La richiesta di inclusione di un nuovo metodo di medicina complementare nell’elenco dei metodi di SWICA può essere inoltrata da ogni OmL o associazione professionale di medicina complementare.

Quali aspettative ha SWICA nei confronti dei fornitori di prestazioni?

  • Etica terapeutica professionale
    L’esercizio della professione ha luogo secondo le proprie competenze, l’ordinamento professionale e le direttive etiche, come pure in base alle regolamentazioni normali del settore.
  • Fatturazione chiara
    Tutte le prestazioni erogate vengono fatturate in modo chiaro.
  • Impiego del formulario di fatturazione e della tariffa 590
    SWICA si aspetta dai terapisti di medicina complementare che emettano le fatture per le loro prestazioni secondo la tariffa 590 e che utilizzino il modulo di fatturazione. Se non utilizzano un software professionale, gli stessi requisiti e lo stesso contenuto devono figurare sull'impostazione della fattura. Il tariffario è pubblico e le organizzazioni professionali hanno allestito dei mezzi informativi indicanti le cifre di tariffa da applicare per il metodo per cui il terapista è registrato. Queste versioni sono disponibili sui siti web delle organizzazioni professionali interessate. Il modulo di fatturazione può essere scaricato dall'ambito riservato ai membri dell'associazione di registrazione. Per questo vogliate rivolgervi all'associazione presso la quale siete registrati.
  • Rinuncia alla fatturazione di autoterapia e di trattamenti nell’ambito della propria famiglia
    Secondo le decisioni in materia del Tribunale federale l’autoterapia non può essere fatturata.
    Per principio SWICA non partecipa ai costi di trattamenti erogati a familiari, li considera bensì quali prestazioni ovviamente gratuite nell'ambito del dovere di sostegno familiare. Pertanto il fornitore di prestazioni rinuncia alla fatturazione in caso di cure prestate a suoi familiari. Se ci sono motivi importanti che giustificano un trattamento a un familiare, che va oltre la normale misura del dovere di assistenza alla famiglia, i terapisti, con l’autorizzazione del paziente, possono inviare prima una domanda circostanziata di garanzia di assunzione dei costi, che deve documentare i motivi e gli obiettivi del trattamento, il relativo concetto, la durata e la frequenza della terapia prevista.
  • Collaborazione con SWICA
    Se c’è una procura del paziente, il fornitore di prestazioni informa in modo trasparente e completo in merito al decorso della terapia e al concetto di trattamento.

SWICA premette l’elevata qualità della terapia e il comportamento professionale. Sotto tale definizione SWICA non intende unicamente la competenza specialistica, ma anche l’atteggiamento del terapista nell’ambito delle relazioni con i pazienti e dello spirito di collaborazione con SWICA. L’inosservanza dei principi citati ha come conseguenza l’interruzione da parte di SWICA della collaborazione con il terapista in questione, a prescindere dall’esistenza della registrazione ASCA o RME.

Come posso conteggiare le prestazioni?

  • La tariffa 590 e il formulario di fatturazione
    SWICA auspica che i terapisti di medicina complementare fatturino le loro prestazioni secondo la tariffa 590 e che impieghino il formulario di fatturazione, se non usano un software professionale che soddisfi le stesse esigenze di impostazione e di contenuti. La tariffa è di pubblico accesso. Il formulario di fatturazione si può scaricare dall’area riservata agli iscritti dell’ente di registrazione. Vogliate rivolgervi al vostro ente di registrazione.
  • Distinzione dei generi di sinistro
    Nelle cure si deve distinguere tra i quattro generi di sinistro malattia, infortunio, maternità e prevenzione, impostando la fattura in conseguenza. Rilevare correttamente la causa del trattamento è nell’interesse del cliente, per chiarire fin dall’inizio chi è l’assuntore dei costi.

I miei dati nell’elenco dei terapisti non sono giusti. Come li posso correggere?

Vogliate comunicare gli eventuali cambiamenti di nome o di indirizzo direttamente all’ente di registrazione. In questo modo si garantisce che il cambiamento sia fatto presso tutti gli assicuratori aderenti e presso il registro dei fatturanti (RCC).

Con quali premesse vengono pagati i trattamenti di medicina complementare?

I trattamenti di medicina complementare vengono pagati quando si tratta di un metodo riconosciuto da SWICA, praticato da un terapista a sua volta riconosciuto per il metodo in questione, se c’è il valore di malattia e il trattamento corrisponde ai criteri di efficacia, economicità e appropriatezza (EEA).

Quanto paga SWICA per i trattamenti di medicina complementare?

Se sono soddisfatte le condizioni per la partecipazione ai costi, SWICA rimborsa dall'assicurazione complementare COMPLETA TOP fino a CHF 80.– per ora (previo deduzione della franchigia di CHF 600.– e del 10% di aliquota percentuale). Dall’assicurazione complementare OPTIMA SWICA assume la totalità dei costi del trattamento (meno la deduzione della franchigia come per l’assicurazione di base e del 10% di aliquota percentuale.
Vantaggio SWICA: le partecipazioni ai costi già corrisposte nell’assicurazione di base vengono computate).

Perché non è stato rimborsato il costo del trattamento del mio cliente?

Possono esserci vari motivi per i quali un cliente non riceve il rimborso:

  • Al momento del trattamento il cliente in questione non aveva un’assicurazione integrativa per i trattamento di medicina complementare (COMPLETA TOP e/o OPTIMA).
  • L’importo assicurato rientra nella franchigia.
  • Il cliente in questione ha un’esclusione dalla copertura (convenuta al momento della stipulazione dell’assicurazione) per il quadro clinico oggetto del trattamento.
  • Il cliente in questione ha un blocco delle prestazioni presso SWICA (fatture non pagate).

Per motivi di protezione dei dati non ci è consentito rilasciare informazioni ai fornitori di prestazioni in merito ai motivi della mancata corresponsione delle prestazioni assicurative. In caso di incertezze relative al rimborso, ci teniamo volentieri a disposizione dei nostri clienti per informarli in merito.

Quante sedute paga SWICA?

SWICA equipara la medicina convenzionale e quella complementare. Pertanto, se sono soddisfatti i criteri EEA, rimborsa tutte le prestazioni necessarie dal profilo medico.

Perché devo aderire a un’associazione professionale?

Il settore professionale della medicina complementare si trova in piena evoluzione. In funzione dell’attuale dinamica della professionalizzazione dei mestieri, i terapisti praticanti hanno un'esigenza continua di informazione. Per soddisfare tale esigenza è consigliabile aderire a un’associazione professionale. Questa dovrebbe a sua volta far parte della relativa OmL. Le OmL e le singole associazioni professionali hanno il contatto diretto con gli assicuratori. Con la loro adesione i terapisti rafforzano la OmL e nel contempo vengono informati correntemente sugli sviluppi rilevanti per la professione.
Domande e risposte sulla tariffa 590 e sul formulario di conteggio unitario della medicina complementare

A – Domande generali

Cambia qualcosa per me come terapista per quanto riguarda la registrazione presso gli enti di registrazione?

No. La tariffa 590 e il modulo di fatturazione unitario non hanno conseguenze sulla sua registrazione. Con la sua registrazione, lei acquista tra l’altro la sua qualifica. La tariffa 590 si riferisce unicamente alla fatturazione.

Posso utilizzare la tariffa 590 e il modulo di fatturazione anche per gli assicuratori malattia che non fanno parte del gruppo di lavoro «Team di assicuratori della medicina complementare»?

La tariffa 590 è una tariffa valida a livello nazionale e può quindi essere letta anche da assicuratori malattia che non appartengono al «Team di assicuratori della medicina complementare». Il modulo di fatturazione può essere elaborato da tutti gli assicuratori.

Non sono membro di un’associazione e/o non ho ottenuto un diploma federale. Devo comunque cambiare le mie fatture?

Sì. La nuova tariffa 590 è obbligatoria indipendentemente dall’appartenenza a un’associazione o da una registrazione.

Cosa devo fare se dispongo di due diversi numeri RCC?

Nell’ambito della medicina complementare i fornitori di prestazioni, dal 2015 hanno un solo numero RCC (con cifre finali «60», «61», «62» oppure «63»). Il suo ente di registrazione può aiutarla se ha domande sul suo numero RCC.

In settembre 2017 è stata pubblicata una nuova versione dell'esistente modulo di fatturazione. Devo sostituire il modulo finora in uso con quello della nuova versione?

La nuova versione contiene anche la nuova versione della tariffa 590 e per questo motivo se ne consiglia l’uso («Release V2.3.18», vedasi in altro a destra nel modulo di fatturazione). Per quei terapisti che sottostanno alla dichiarazione IVA, a causa delle modifiche per tale imposta apportate nel nuovo formulario, lo stesso può essere utilizzato per trattamenti eseguiti a partire dal 1.1.2018.

Io lavoro in uno studio medico associato, rispettivamente in un istituto con numero RCC proprio. Quale numero devo indicare nell'intestazione per il fornitore di prestazioni? Come deve essere registrata la fattura quando più terapisti curano un paziente?

Nella medicina complementare (LCA) i riconoscimenti dei terapisti sono personali e non sono trasferibili; per questo ogni terapista ha il proprio numero RCC. Voglia indicare sempre il suo proprio numero RCC nel campo previsto, come fornitore di prestazioni . Il fatturante può essere l'istituto se lo stesso ha un numero RCC. Altrimenti si deve registrare anche in questo caso il terapista.
Si deve emettere una fattura per ogni terapista, rispettivamente per ogni paziente. Se più terapisti curano lo stesso paziente, si deve emettere una fattura separata per ogni terapista.

B – Domande sull’utilizzazione e l’applicazione tecnica del modulo di fatturazione

Quando devo utilizzare la versione PDF del modulo di fatturazione?

In linea di principio consigliamo sempre l’utilizzo di un software professionale, che ha il vantaggio di consentire l’aggiornamento automatico delle strutture tariffali e spesso comprende anche altre funzioni importanti per l’attività professionale quotidiana di un terapista. I vari produttori di software offrono soluzioni adeguate per ogni esigenza, dalle versioni gratuite alle applicazioni professionali avanzate. Può trovare un elenco dei produttori di software nel sito web della sua organizzazione professionale e in quelli degli assicuratori. Le ricordiamo che tale modulo è una soluzione ideale per i terapisti che emettono poche fatture alla settimana e per i quali il modulo funziona in maniera ineccepibile dal punto di vista tecnico.

Il testo della posizione tariffaria deve essere ripreso integralmente?

Sì. Per far in modo che le prestazioni fatturate siano leggibili anche elettronicamente, i testi non devono essere modificati. I testi sono disponibili in lingua italiana, francese e tedesca. Fanno eccezione le indicazioni sui medicamenti e il testo libero della tariffa 999, in questo caso deve aggiungere il testo personalmente.

Posso collegare il nuovo modulo a una banca dati?

No, con il lettore gratuito Adobe Reader il collegamento semplice a una banca dati non è possibile. Per questo si rivolga a un produttore di software che soddisfa il nuovo standard di fatturazione. Troverete un elenco degli offerenti di software nel sito web della vostra organizzazione professionale e nei siti web degli assicuratori.

Ho un MAC; il modulo di fatturazione non funziona correttamente. Cosa devo fare?

All’inizio del 2018, la ditta Adobe che ha messo a disposizione l’Adobe Reader per file PDF, ha fornito ai propri utenti MAC un aggiornamento manuale o automatico. Non appena sarà stato eseguito l’aggiornamento della versione 11 alla versione DC, la caratteristica di sicurezza «Codice di matrice 2D» non figurerà più sul modulo di fatturazione per MAC. Purtroppo non è più possibile scaricare la versione 11 da Adobe. Non siamo in grado di dire entro quando e se Adobe fornirà ai propri utenti MAC una versione che permetta di tornare a visualizzare correttamente i moduli in PDF e quindi anche il modulo di fatturazione.
Per questo motivo le consigliamo vivamente di avvalersi di un software per lo studio, in modo da poter passare al modulo di fatturazione unitario con tariffa 590 entro al più tardi il 1° aprile 2018. Nel frattempo sono oltre 60 i produttori che propongono una soluzione per studi, dalle versioni gratuite alle applicazioni professionali avanzate. Può trovare un elenco dei produttori di software nel sito web della sua organizzazione professionale e in quelli degli assicuratori. Alcune organizzazioni professionali mettono a disposizione una lista comparativa delle varie soluzioni di software – la preghiamo di rivolgersi alla sua associazione di categoria.
Il vantaggio determinante dell’utilizzo di un software è che la rende indipendente da offerenti terzi (ad es. Adobe). I software prevedono inoltre un aggiornamento automatico delle strutture tariffali e comprendono altre funzioni importanti per l’attività professionale quotidiana dei terapisti.

I miei clienti pagano sempre in contanti, cosa scrivo nel campo «termine di pagamento»?

Se i suoi clienti pagano sempre in contanti, nel campo «termine di pagamento» registri 0. Lei ha anche la possibilità di registrare l’importo ricevuto in contanti nel campo «Acconto».

Come posso inserire il mio logo, la mia dicitura, ecc. su questo modulo?

Affinché il modulo possa essere letto elettronicamente, i campi devono sempre essere identici. La stampa di un logo personale o di una dicitura non sono di conseguenza possibili. Se desidera presentarsi ai suoi clienti con un logo e informazioni supplementari, lo può fare con un foglio d‘accompagnamento.

Ora il prezzo deve sempre rimanere lo stesso? Non è possibile che un trattamento di 90 min. costi meno rispetto ai 45 min. o 60 min. (ad es. 60 min. costano CHF 120.– ma 90 min. CHF 160.– invece di CHF 180.–)?

Il prezzo può essere stabilito liberamente per riga. Se lei per un trattamento di 90 minuti chiede meno rispetto a un trattamento di 60 minuti, deve semplicemente immettere nel campo del prezzo, nella corrispondente riga il prezzo corrispondente per 5 minuti (ad es. 60 min. -> prezzo CHF 10 e per 90 min. -> prezzo CHF 8.88).

Dove posso scaricare il modulo per la fattura? Io non sono registrato presso nessun ente di registrazione.

Il nuovo modulo unitario per la fatturazione in PDF può essere scaricato esclusivamente presso gli enti di registrazione ASCA, EMR, SPAK e APTN in ambito protetto riservato ai membri. È possibile trovare le informazioni sull’applicazione nella guida.
Se lei non è o non è più registrato/a non è più in possesso di un numero valido RCC che è indispensabile per fatturare con il modulo per la fatturazione unificato.

Non posso scaricare il modulo per la fatturazione. Cosa devo fare?

Se non riesce a scaricare il modulo presso il suo ente di registrazione, potrebbe essere dovuto a motivi tecnici o a un errore di applicazione. Se clicca sul modulo di fatturazione, quest’ultimo viene scaricato sul suo PC. Dove verrà salvato dipende tuttavia dalle impostazioni del suo PC. Se non riesce a trovare il file sul suo PC, la preghiamo di rivolgersi a un esperto informatico. Per aprire il modulo di fatturazione si avvalga esclusivamente del programma Adobe Acrobat Reader. In caso di problemi con l’installazione o le funzioni di Acrobat Reader, la preghiamo di rivolgersi a un esperto informatico.

Il numero di identificazione sulla fattura non cambia, cosa posso fare? Devo scaricare un nuovo modulo per ogni fattura?

Il modulo funziona autonomamente e non deve essere scaricato ogni volta. Deve essere scaricato nuovamente solo se c’è una nuova versione. Questo lo verrà a sapere tempestivamente da parte del suo ente di registrazione.
Se il numero di registrazione non cambia automaticamente, un nuovo numero può essere generato cliccando sul tasto «n» accanto al numero d‘identificazione.

Il numero di riferimento, dopo aver immesso tutti i campi obbligatori (contornati in rosso) appare in basso sul giustificativo per il rimborso, non appare però quando si stampa, perché?

Affinché il numero di referenza sia riportato quando si stampa si deve immettere il «N. partecipante/ N. di conto». Se questo campo è vuoto, quando si stampa il numero viene soppresso.

Posso salvare per ogni paziente un proprio modulo di fattura PDF?

Sì, per ogni paziente può creare uno specifico file PDF e salvarlo. Tramite il tasto «n» si deve però aggiornare il numero di identificazione per ogni nuova fattura. (Vedere a questo proposito anche la domanda B 10). Nel caso di una nuova versione del modulo di fattura in PDF si dovrà però sostituire il modello del paziente. (Vedere anche alla domanda C 06).

Come posso risparmiare spazio di memoria per l’archiviazione delle fatture emesse?

Per le fatture già create posso risparmiare spazio di memoria se la fattura viene salvata in PDF tramite il comando «stampa». Successivamente la fattura può essere stampata su carta.

Suggerimento: con il comando «stampa» si apre la finestra di menu «stampa».

In Windows: nel punto di menu «stampante» è possibile utilizzare come stampante l’applicazione «PDF-Creator» oppure «Microsoft Print to PDF» proprio di Windows, salvare elettronicamente il documento in PDF ed in seguito stamparlo su carta.

In MAC: nell’opzione di menù «Stampa» potete selezionare la stampante «CUPS-PDF» (fino a OS X 10.9) oppure «PDFwriter for MAC» (da Os X 10.10), salvare quindi il documento da stampare come PDF e quindi stamparlo su carta. Se la stampante PDF non è preinstallata, la potete scaricare gratuitamente dalla rete.

Io invio sempre le fatture ai miei pazienti per e-mail. Come posso fare con il nuovo modulo di fatturazione?

Il documento in PDF salvato dal menu per la stampa può essere inviato per e-mail.
Per la procedura di salvataggio vogliate osservare il punto B13.

IMPORTANTE:
non inviare mai ai pazienti il modulo per la fattura che è stato scaricato quale modello per allestire le fatture, ma inviare unicamente la fattura in PDF che è stata salvata tramite «stampa PDF». Si riconosce la differenza, ad es. dalla dimensione del file (il file PDF-stampa è di pochi Kbyte mentre il modulo per la fattura scaricato ha dimensioni superiori a 1 Megabyte) o ancora, il file PDF per la stampa non può essere modificato.

È dispendioso in termini di tempo dover compilare ogni volta i campi «emittente della fattura» e «fornitore di prestazioni» come pure i dati del paziente e l’indirizzo. È possibile evitarlo?

Con il tasto «c» possono essere copiati i dati di «emittente della fattura» come pure quelli di «cliente».

L’elenco dei trattamenti non appare sull’esemplare per l’assicuratore (pagina 2). Perché?

Assicurarsi che tutti i campi richiesti (data, tariffa, numero di tariffa, ecc.) siano compilati. La pagina «Giustificativo per la richiesta di rimborso» esemplare per l’assicuratore, deve essere correttamente compilata. (Vedere anche la domanda B 04).

Nel campo partecipante/N. di conto: ci sono numeri di conto che iniziano con 60- ecc. Il valore predefinito 01- però non può essere modificato. Come posso modificarlo?

Lei può sovrascrivere le cifre indicate nel modulo. Voglia osservare anche la domanda B 11.

Sulle mie fatture devo indicare il numero risp. la denominazione del metodo degli enti di registrazione (per es. il numero 103 del registro RME per il massaggio classico)?

No. Con la tariffa 590 non sarà più necessaria questa indicazione poiché ogni attività avrà una propria cifra tariffaria e sarà questa ad essere presa in considerazione dagli assicuratori malattia per il conteggio delle prestazioni.

Io sono ipovedente. Come posso utilizzare il modulo?

La Fondazione AccessAbility è specializzata in soluzioni EED per ciechi e ipovedenti. Essa l'aiuterà volentieri nell'implementazione di un software speciale.
Inoltre, per gli ipovedenti con un visus dimostrato pari a 0,3 o meno, è possibile applicare una regolamentazione d'eccezione. Voglia annunciarsi sotto therapeuten@swica.ch indicando il suo numero RCC e presentando un attestato del suo visus.

Non riesco a risalire alla quota relativa all’IVA nel modulo di fatturazione. Come si compone l’importo?

 

Se seleziona l’imposta sul valore aggiunto, la quota relativa all’IVA è già conteggiata in ogni riga e pertanto è compresa nell’importo complessivo della fattura. L’IVA conteggiata per i trattamenti corrisponde quindi al 7,7% dell’importo della fattura e non deve quindi essere addizionata. I terapisti soggetti al versamento dell’IVA devono pertanto includere l’IVA nella definizione del loro prezzo corrispondente a 5 minuti.
Sulla seconda pagina («Giustificativo di rimborso, copia per l’assicuratore») trova un riepilogo dell’IVA conteggiata.

Quale standard di fatturazione va soddisfatto per i trattamenti a partire dal 1° aprile 2018?

Lo standard di fatturazione per la medicina complementare oppure lo standard XML 4.4 o superiore del Forum Scambio dati, a condizione che il codice di matrice 2D venga visualizzato e di conseguenza anche stampato. Gli standard XML del Forum Scambio dati sono pubblicamente accessibili sul sito web www.forum-datenaustausch.ch. Troverà un elenco degli offerenti di software che soddisfano l’attuale standard di fatturazione nel sito web della sua organizzazione professionale e nell sito web degli assicuratori. La preghiamo di tenere presente che, per motivi tecnici, alcuni produttori di software esigono un GLN (Global Local Number). Quest’ultimo può essere richiesto presso la Fondazione Refdata (www.refdata.ch). In caso di domande voglia rivolgersi al suo produttore di software.

C – Domande sulla tariffa e sul conteggio delle prestazioni

Come posso fatturare al paziente la mia visita o valutazione dei risultati con la tariffa 590?

Per questo tipo di prestazione esiste ora la cifra tariffaria 1200. Tutte le prestazioni che per esempio sono tra loro collegate nell’ambito della prima o successiva consultazione, dell’anamnesi, della valutazione dei risultati, della visita o della formulazione di una diagnosi, possono essere fatturate con questa cifra.

Come posso fatturare le prestazioni per le quali non esiste una posizione tariffaria nella tariffa 590?

In questo caso può utilizzare la tariffa 999 e inserire un suo testo, come ad esempio: descrizione della prestazione (metodo), sanguisuga, bendaggi, ecc.

Le prestazioni con la tariffa 999 (testo libero) non saranno quindi rimborsate dall’assicuratore?

L’applicazione della tariffa 590 o 999 non dà al terapista alcuna garanzia per quanto riguarda il rimborso delle prestazioni da parte dell’assicuratore. Nel settore delle assicurazioni complementari, gli assicuratori sono liberi di fissare le condizioni a loro discrezione. Ciò vuol dire che ogni assicuratore decide autonomamente se e quali prestazioni rimborsare in conformità con le sue condizioni d’assicurazione.

Come devo interpretare questi blocchi di 5 minuti della tariffa 590?

Il blocco di 5 minuti rappresenta la più piccola unità fatturabile. Le prestazioni possono essere conteggiate per ogni intervallo di 5 minuti iniziato e non è necessario indicare singolarmente tutti i minuti.

Come calcolo o adatto il mio onorario orario al nuovo modello di fatturazione e alla tariffa 590?

I codici tariffa della tariffa 590 sono sempre riferiti all’unità di 5 minuti. Se ad esempio lei fattura CHF 120.– all’ora, dividendo questo onorario orario per 12 (numero di unità di 5 minuti in un’ora) otterrà il costo per l’unità di 5 minuti. Nel nostro esempio sarebbero CHF 10.– per ogni intervallo di 5 minuti.

Le cifre tariffarie resteranno sempre le stesse nei prossimi anni?

Fondamentalmente le modifiche sono possibili in qualunque momento, in modo tale che la tariffa 590 rimanga sempre attuale. La tariffa 590 viene sviluppata e ottimizzata regolarmente. Di regola la modifica della versione vigente ha luogo annualmente, con effetto all'inizio dell'anno. Pertanto dovrebbe scaricare, ogni volta al 1° gennaio, dal suo ente di registrazione, l’ultima versione della tariffa, risp. del modulo di fatturazione (documento PDF). Se lavora con un software specifico, l'offerente dello stesso le farà pervenire ogni volta il relativo aggiornamento.

D – Domande specifiche per singoli gruppi professionali

Come posso fatturare i medicinali della medicina complementare?

Registri tutti i medicamenti di medicina complementare in ambito LCA sotto la posizione tariffale 1310 «Medicamenti medicina complementare» secondo la seguente regola:
«nome risp. scopo d'impiego del prodotto, produttore, quantità (ad es. grandezza dell’imballaggio), forma farmaceutica».
Ad esempio:
«UMCKALOABO soluzione, Schwabe, 50 ml»
risp.
«fitoterapeutico tosse, Hänseler, 50 ml»

 

Questa regola vale anche per medicinali, specialità della casa, miscele della MTC o Ayurveda registrate dal Cantone o medicinali fabbricati ad hoc.

Se per un paziente, per motivi medici, non può menzionare il medicamento dell’omeopatia classica, scriva per favore «medicamento omeopatico, potenza, produttore, quantità e formulazione (ad es. 1 dose)», vedi esempio:

Sono terapista MTC con diploma federale. Presso l’ente di registrazione sono riconosciuto/a per agopuntura, tuina, coppettazione, moxibustione e fitoterapia secondo MTC. La posizione di tariffa 1085 o 1208 è corretta per la terapia con medicamenti MTC? La posizione 1205 terapie devianti e ablative ad esempio può essere utilizzata per la coppettazione?

La tariffa 590 si riferisce di principio alle attività ossia alle azioni del terapista sul paziente. I medicamenti devono essere fatturati separatamente.
La posizione 1208 «Terapia farmacologica, ogni 5 minuti» è una posizione che raggruppa diverse applicazioni farmacologiche e che è esclusivamente a disposizione dei naturopati con diploma federale (terapia farmacologica di medicina complementare (terapia, prescrizione, scelta dei mezzi), come fitoterapia, omeopatia funzionale, fiori di Bach, spagirica, biochimica di Schüssler, ecc.).

Se lei non dispone del diploma federale e applica ad es. la fitoterapia, può utilizzare la tariffa 1085 «Fitoterapia ogni 5 minuti».

La posizione 1205 «terapie devianti e ablative, ogni 5 minuti“ comprende tutte le classiche procedure di disintossicazione, tra queste ad es. la coppettazione o il metodo Baunscheidt. Altri esempi si trovano nella tariffa 590, colonna «Descrizione». È possibile aprire la tariffa dal modulo di fatturazione in PDF, cliccando sul tasto «Tariffa».

Per una gestione corretta della posizioni possono essere d’aiuto le associazioni di specialità risp. le organizzazioni professionali.

Sono registrata/o quale naturopata presso RME per il gruppo di metodi 131. Questa registrazione comprende diverse terapie, tra queste anche le pratiche di massaggio che finora ho sempre fatturato con la cifra 221 (pratiche di massaggio MN). Nei punti di tariffa non trovo le pratiche di massaggio. Poiché io non sono registrata quale massaggiatore medico, non posso fatturare con il punto di tariffa 1062 massaggio classico, o no? Come posso fatturare ora le mie pratiche di massaggio?

La tariffa 590 corrisponde alle prestazioni sul paziente ed è indipendente dalla sua registrazione (con poche eccezioni, che sono indicate nella tariffa sotto la colonna «Descrizione»). Lei può applicare quelle posizioni che utilizza anche effettivamente per indicare in modo trasparente sulla fattura il trattamento eseguito.
La sua registrazione serve all’assicuratore essenzialmente per verificare se lei è qualificata e riconosciuta per la relativa terapia.
Quale terapista registrata/o per il gruppo di metodi 131, metodo 221, lei ha a disposizione nella tariffa 590, le seguenti posizioni di tariffa: 1062 massaggio classico, ogni 5 min., 1052 terapia delle zone riflesse dei piedi, ogni 5 min., 1134 terapia delle zone riflesse, ogni 5 min., 1033 massaggio del colon, ogni 5 min., 1073 massaggio alle zone riflesse dei muscoli, ogni 5 min.
Altre informazioni sono presenti sulle pagine web degli assicuratori e delle organizzazioni professionali della medicina complementare.

Spiegazione delle definizioni

OmL

Secondo la Legge federale sulla formazione professionale del 2002, si chiamano organizzazioni del mondo del lavoro (in passato federazioni) le organizzazioni responsabili per la formazione professionale pratica dei tirocinanti.
La formazione professionale è gestita in Svizzera dalle tre istituzioni responsabili in materia, ossia la Confederazione, i Cantoni e le organizzazioni del mondo del lavoro. In tale contesto le associazioni professionali e quelle dei datori di lavoro sono raccolte, secondo i settori professionali, in organizzazioni del mondo del lavoro. I compiti delle OmL sono essenzialmente il coordinamento della formazione, dell’ulteriore sviluppo dei piani di studio e nella rappresentanza del proprio settore professionale.

Medicina complementare

Ci sono varie definizione riassuntive per i diversi metodi di trattamento e per i concetti diagnostici, che si intendono quale alternativa o complemento ai metodi della medicina convenzionale, come questi si apprendono negli studi di medicina e di psicologia. Sono diffuse definizioni come medicina alternativa, medicina olistica, medicina complementare, medicina empirica, medicina tradizionale, ecc. SWICA impiega fondamentalmente la definizione «medicina complementare». Questa definizione corrisponde alla filosofia di SWICA, che definisce la medicina complementare quale parte della medicina integrativa.

Valore di malattia

Secondo la Legge federale sulla parte generale del diritto delle assicurazioni (LPGA), il valore di malattia è dato quando un pregiudizio della salute non dovuto a infortunio richiede cure mediche o ha come conseguenza un'incapacità lavorativa. In base a tale definizione SWICA valuta la rilevanza delle limitazioni temporanee nella quotidianità, per verificare le premesse relative alla partecipazione ai costi. La domanda relativa è: ci sono limitazioni rilevanti per la vita quotidiana in comparazione con persone sane dello stesso genere?

Maternità

Secondo la legge federale sull’assicurazione malattie LAMal si definisce il periodo di tempo fino a otto settimane dopo il parto.

RCC – registro codice creditore

Tramite la registrazione presso ASCA o RME, i terapisti ricevono il loro numero personale RCC. Questo è rilevante per il disbrigo dei pagamenti e deve essere indicato su ogni fattura, rispettivamente per ogni prestazione.

Team di assicuratori della medicina complementare

Diversi assicuratori malattia si sono uniti allo scopo di sviluppare insieme le condizioni quadro amministrative per il settore creando il team di assicuratori della medicina complementare. Il team di assicuratori della medicina complementare è il primo punto di contatto per l'OmL TC, l'organizzazione per le professioni di medicina complementare. Attualmente sono membri del team di assicuratori della medicina complementare i seguenti 9 assicuratori malattia: CONCORDIA, CSS, Groupe Mutuel, Helsana, ÖKK, Sanitas, SWICA, Sympany, Visana. SWICA ha assunto il segretariato del team di assicuratori della medicina complementare.

Contatto

Avete domande o richieste e non avete trovato risposta nelle FAQ? Contattateci sotto therapeuten@swica.ch