Consulenza LiveChat

La consigliano volentieri personalmente.

Da lunedì a venerdì: 18.30 – 21.30

Sabato: 8.00 – 17.30

Chat
IT-Leider steht der Chat gerade nicht zur Verfügung Richiamare & contatto

A vostra disposizione 24 ore su 24

Servizio clienti 7x24

Consulenza sulla salute sante24

Sede nelle vicinanze

SWICA Direzione generale Winterthur

Calcolatore dei premi

Sport da competizione e alimentazione

L'alimentazione, così come un buon allenamento e un sonno ritemprante, può contribuire ad ottenere una migliore prestazione durante una gara. L'arte consiste nel pianificare in modo ottimale, il momento, la quantità e la qualità del cibo.

A prescindere dal fatto che ogni persona reagisce in modo diverso ai vari alimenti, ci sono alcune regole di base che gli atleti dovrebbero osservare nella loro alimentazione.

Prima della gara: immagazzinare energia
Energia e liquidi devono essere immagazzinati prima della gara, in modo che l'atleta durante la competizione non abbia problemi di digestione. Per tanto, quanto più è vicina l'ora della competizione tanto più leggero e digeribile deve essere il pasto.

L'ultimo pasto principale dovrebbe essere consumato da tre fino a cinque ore prima della competizione. Quali alimenti, sono adatti cibi con un apporto di carboidrati facilmente digeribili, come pasta, polenta, patate, riso in bianco e pane bianco.

Nelle ultime ore prima della vera competizione, si dovrebbero assumere solo dei piccoli spuntini o meglio ancora solo prodotti liquidi, quali ad es. un piccolo panino imbottito (di pane bianco), barrette per sportivi o bevande per sportivi. A questo punto, bisognerebbe invece evitare alimenti ricchi di grassi, di proteine o fibre alimentari, perché la loro digestione dura troppo a lungo.

Nell'ultimo quarto d'ora e poco prima di iniziare, in caso di temperature elevate e se ci si aspetta una grande perdita di liquidi, occorre bere fino a mezzo litro. In condizioni normali, vale la regola di non arrivare assetati alla gara.

Durante la gara: acqua e carboidrati
Secondo la Swiss Sports Nutrition Society, mangiare e bere durante una competizione, comporta dei vantaggi solo se la gara dura più di 45 minuti. Secondo la temperatura, l'intensità dello sforzo e il peso della persona, bisogna bere da 0.4 fino a 0.8 litri ogni ora.

I carboidrati dovrebbero essere assunti solo per gare di lunga durata e preferibilmente assunti in forma liquida. Ciò permette di stancarsi meno facilmente e d'altra parte si mantengono ad un alto livello la coordinazione e la percezione. Poiché il quantitativo di carboidrati dipende fortemente dal genere di sport praticato, è difficile dare una raccomandazione generale. Trovate degli esempi sull'alimentazione durante la competizione sulla pagina web di Swiss Forum for Sport Nutrition.

Dopo la gara:
Le riserve di carboidrati per il corpo sono state in gran parte consumate. Il livello di liquidi è carente. Si deve inoltre favorire il processo di riparazione e ricostruzione dei muscoli. Questo significa che si devono fornire al corpo, il più presto possibile, liquidi, carboidrati e proteine.

Nelle prime due ore dopo uno sforzo, il corpo può ricostituire velocemente le riserve di carboidrati. Successivamente li immagazzina più lentamente. Lo stesso vale per i liquidi. Minore è il grado di disidratazione e più velocemente si ripristina il bilancio dei liquidi, e tanto più velocemente si è di nuovo in forma. In caso di forte disidratazione sono d'aiuto le bevande salate (1.5 g di sale da cucina per litro d'acqua).

Un latte e cioccolata tiepido (3/4 di litro) combina bene il fabbisogno di proteine, carboidrati e liquidi. È dunque una bevanda ideale per rigenerarsi.

Quali assicurati SWICA, se avete domande sulla vostra salute, potete rivolgervi ai medici e al personale paramedico di sante24, che sono a vostra disposizione per una consulenza gratuita, 24 ore su 24. Su richiesta, sante24 vi procura anche un appuntamento con un medico. Tel. +41 (0)44 404 86 86

28.02.2018

indietro