Consulenza LiveChat

La consigliano volentieri personalmente.

Da lunedì a venerdì: 18.30 – 21.30

Sabato: 8.00 – 17.30

Chat
IT-Leider steht der Chat gerade nicht zur Verfügung Richiamare & contatto

A vostra disposizione 24 ore su 24

Servizio clienti 7x24

santé24 – il vostro servizio svizzero di telemedicina

Sede nelle vicinanze

SWICA Direzione generale Winterthur

Calcolatore dei premi

L’attrezzo fitness economico ed efficiente

All’aperto, all’interno, in vacanza o a casa, la corda per saltare è pratica da portare con sé e occupa poco spazio. In questo nuovo consiglio per la salute spieghiamo per chi è adatto l’allenamento con la corda e a cosa bisognerebbe fare attenzione.

Una corda per saltare occupa pochissimo spazio e in un battibaleno è in borsa. Inoltre, ci si può allenare praticamente dappertutto: a casa propria, in vacanza o semplicemente in un parco all’aria aperta. Principianti, esperti, giovani e anziani: chiunque può trovare il modo giusto per allenarsi. Inoltre, i genitori possono allenarsi alla perfezione anche insieme ai figli.

Allenamento di resistenza completo
L’allenamento con la corda per saltare è ideale per bruciare calorie e migliorare forza, resistenza, rapidità e coordinazione. Infatti vengono coinvolti praticamente tutti i muscoli del corpo, soprattutto gambe e glutei ma anche i muscoli del tronco e dell’addome. «Alcuni studi affermano persino che saltare con la corda renda felici, perché l’allenamento stimola il rilascio di endorfine», spiega Duja Flückiger di JUMP ROPE SPORTS Sagl. Il salto con la corda, quindi, è adatto per gli sportivi di qualsiasi tipo, sia come riscaldamento che come allenamento completo.

Come si organizza l’allenamento?
Il tipo di allenamento dipende molto dalla propria forma fisica. Dopo un breve riscaldamento, si comincia con sessioni molto brevi, da ripetere idealmente tre volte alla settimana. Inizialmente una sessione dovrebbe durare uno o due minuti. Dopo essersi abituati a questa durata delle sessioni, si possono allungare lentamente gli intervalli. Per rendere più vario l’allenamento si possono organizzare diverse sequenze di salti: ad esempio, 15 salti correndo, poi 15 salti con la gamba destra e 15 con la gamba sinistra.

Come si stabilisce la lunghezza della corda per saltare?
La lunghezza della corda per saltare è un fattore molto soggettivo che dipende dalla statura, dalla corporatura e dalla tecnica. I principianti possono determinare la lunghezza della corda in questo modo:

Impugnare le estremità della corda. Mettersi con i piedi al centro della corda e tirare le estremità verso l’alto. La corda tesa dovrebbe arrivare tra i fianchi e le ascelle.

Tuttavia, maggiore è l’esperienza di chi salta, più corta sarà la corda. Con la tecnica giusta, infatti, occorrono molta meno corda e potenza.

Errori nel salto con la corda
  • Saltare troppo in alto: richiede troppe energie. Inoltre, il salto leggero è molto più delicato ed è più che sufficiente.
  • Remare con le braccia mentre si salta: le braccia dovrebbero restare il più vicino possibile al corpo e dovrebbero essere i polsi a muoversi.
  • Tenere le spalle troppo tese: le spalle dovrebbero essere il più possibile rilassate per evitare crampi.
Offerta active4life per gli assicurati SWICA

State cercando la corda per saltare giusta per iniziare l’allenamento? Gli assicurati SWICA ricevono un ribasso del 15 per cento su tutte le corde per saltare e gli accessori nello shop online di «Jump Rope Sports». Maggiori informazioni sull’offerta si possono trovare su swica.ch, nella sezione

active4life riduzioni per i clienti.


 
Per ulteriori domande
sulla salute, gli assicurati SWICA possono avvalersi della consulenza telemedica gratuita di santé24 telefonando al numero 044 404 86 86. Grazie all’autorizzazione all’esercizio, i medici di santé24 possono fornire anche altre prestazioni mediche agli assicurati con quadri clinici adatti alla telemedicina. L’applicazione medica BENECURA consente agli assicurati SWICA di analizzare i loro sintomi con l’aiuto del SymptomCheck digitale e di ricevere raccomandazioni sul comportamento da adottare. In caso di contatto con santé24, il cliente decide di volta in volta se fornire a santé24 l’accesso alle informazioni sul suo stato di salute fornite nel SymptomCheck.

 

 

 

05.06.2019


indietro