Consulenza LiveChat

La consigliano volentieri personalmente.

Da lunedì a venerdì: 18.30 – 21.30

Sabato: 8.00 – 17.30

Chat
IT-Leider steht der Chat gerade nicht zur Verfügung Richiamare & contatto

A vostra disposizione 24 ore su 24

Servizio clienti 7x24

Consulenza sulla salute sante24

Sede nelle vicinanze

SWICA Direzione generale Winterthur

Calcolatore dei premi

Forfora? No, grazie!

Tutti conoscono le brutte scagliette bianche che cadono dai capelli e vanno a depositarsi sulle spalle, in bella vista soprattutto sui vestiti di colore scuro. Di solito la forfora è innocua: solo in pochi casi indica la presenza di una malattia. Ecco alcuni suggerimenti per trattarla.

La pelle si rinnova di continuo. Di regola non ce ne accorgiamo nemmeno: le cellule espulse sono infatti così piccole che l'occhio umano non le percepisce. Soltanto quando la pelle espelle una grande quantità di cellule nello stesso momento - come avviene nel caso della forfora - allora riusciamo a vederle.

Forfora secca oppure grassa
In fatto di forfora, si distingue a grandi linee tra forfora secca e forfora grassa. La forfora secca è costituita da scagliette bianche più piccole, che ricadono dalla testa. Si forma quando il cuoio capelluto si disquama, perché è secco oppure molto sollecitato.

Invece la forfora grassa è causata da un'eccessiva produzione di sebo cutaneo (seborrea). Di conseguenza le cellule morte, anziché cadere direttamente dal corpo, si legano al sebo cutaneo. Il risultato è la formazione di gruppi di scaglie di colore giallastro.

Ecco cosa fare contro la forfora
Se avete la forfora solo per brevi periodi e piuttosto raramente, i seguenti consigli potrebbero esservi d'aiuto:
  • quando lavate i capelli usate prodotti vegetali o appositi shampoo antiforfora e, in generale, per la cura dei capelli limitatevi solo a pochi prodotti;
  • inoltre badate a non lavare i capelli con acqua troppo calda;
  • per asciugarli, se proprio necessario, usate un asciugacapelli ad aria calda;
  • evitate lo stress: può infatti essere una delle cause della forfora;
  • non grattatevi il cuoio capelluto.
Se la forfora permane a lungo nonostante una corretta cura dei capelli, e se il cuoio capelluto presenta prurito o arrossamento, oppure se riscontrate una perdita di capelli è opportuno consultare un medico.

Quali assicurati SWICA se avete domande sulla vostra salute potete rivolgervi ai medici e al personale medico di sante24, che sono a vostra disposizione per una consulenza telefonica competente e gratuita 24 ore su 24. Su richiesta, sante24 provvederà a fissare una visita medica. Tel. +41 (0)44 404 86 86

18.07.2018

indietro