Consulenza LiveChat

La consigliano volentieri personalmente.

Da lunedì a venerdì: 18.30 – 21.30

Sabato: 8.00 – 17.30

Chat
IT-Leider steht der Chat gerade nicht zur Verfügung Richiamare & contatto

A vostra disposizione 24 ore su 24

Servizio clienti 7x24

santé24 – il vostro servizio svizzero di telemedicina

Sede nelle vicinanze

SWICA Direzione generale Winterthur

Calcolatore dei premi

Contano anche i valori interiori

Per la valutazione del peso corporeo da sempre lo strumento maggiormente usato è il cosiddetto indice di massa corporea (IMC). Ma quanto è preciso l'IMC e quali alternative esistono?

Di solito per valutare il peso corporeo ci si serve dell'IMC. Per calcolarlo si prendono l'età, l'altezza e il peso. Il peso corporeo espresso in chilogrammi va diviso per il quadrato dell'altezza espressa in centimetri. Si ottiene così un valore che viene classificato con più precisione a seconda dell'età.

Tuttavia l'IMC non tiene conto né della corporatura né della percentuale di grasso e muscoli nel corpo. Per questo non si presta bene nel caso di sportivi, anziani o donne in gravidanza. Avere un indice di massa corporea elevato non significa automaticamente non essere sani. Comunque in caso di dubbio è sempre meglio chiedere consiglio al proprio medico. Per saperne di più sul tema dell'IMC e sul relativo calcolo consultare Promozione Salute Svizzera.

Troppo grasso addominale non è sano

Visto che l'IMC non analizza la percentuale di grasso nel corpo non va bene neanche per determinare il grasso addominale. Il grasso addominale viscerale si deposita nella cavità addominale avvolgendo gli organi. Troppo grasso addominale viscerale non è sano e fa aumentare il rischio di malattie cardiocircolatorie. Un metodo per stabilire il grasso in eccesso consiste ad esempio nel misurare la circonferenza addominale all'altezza dell'ombelico. Se la circonferenza supera 94 centimetri negli uomini e 80 centimetri nelle donne è opportuno dimagrire di un paio di centimetri o almeno evitare che aumenti ancora. E se la circonferenza addominale arriva addirittura a 102 centrimetri negli uomini e 88 centimetri nelle donne deve scattare un campanello d'allarme. È assolutamente necessario provare a diminuirla di qualche centimetro. Infatti così si riesce a ridurre notevolmente il rischio di malattie correlate.

Analisi della composizione corporea
Un'altra possibilità per accertare la propria percentuale di grasso nel corpo è fornita dalle bilance per l'analisi della composizione corporea. Funzionano un po' come le normali bilance per pesarsi. Nelle bilance di tipo «InBody» occorre salirvi sopra con i piedi e, nel contempo, afferrare con le mani le maniglie dell'apparecchio. Dopo pochi secondi la bilancia indica diversi valori come il livello di grasso viscerale, la partecentuale di grasso corporeo e l'indice del metabolismo basale espresso in calorie. Ciò consente non solo di stabilire se la persona è in sovrappeso ma anche di evidenziare i suoi punti deboli a livello fisico. Inoltre la bilancia formula raccomandazioni riguardo al peso e all'assunzione di calorie.

Inoltre SWICA punta coerentemente sulla prevenzione e promuove le attività nel campo del movimento, dell'alimentazione e del benessere. Per questo i clienti SWICA che adottano comportamenti sani e all'insegna della prevenzione possono beneficiare anche di 800 franchi all'anno nell'ambito delle assicurazioni complementari COMPLETA PRAEVENTA e OPTIMA.


 
Per ulteriori domande
sulla salute gli assicurati SWICA possono avvalersi della consulenza gratuita di telemedicina di santé24 telefonando al numero 044 404 86 86. Grazie all’autorizzazione all’esercizio i medici di santé24 possono fornire anche altre prestazioni mediche agli assicurati con quadri clinici adatti alla telemedicina. L’app medica BENECURA permette agli assicurati SWICA di eseguire un SymptomCheck digitale e ricevere raccomandazioni su come procedere. In caso di contatto con santé24, il cliente decide di volta in volta se fornire a santé24 l’accesso alle informazioni sul suo stato di salute fornite nel SymptomCheck.

 

 

 

10.04.2019


indietro